HomeAttualitàUn “patentino” per gli Imam; in arrivo regole “costituzionali”

Un “patentino” per gli Imam; in arrivo regole “costituzionali”

renzi-severgnini-818204_tn

La sdraiatissima “intervista” di Severgnini a Renzi…

Una nuova figura di Imam, consapevole anche del suo ruolo pubblico in una società multireligiosa come la nostra. Addio dunque a quelli “fai da te”, ai predicatori che salgono in cattedra improvvisamente e chissà che parole diffondono e con quali finalità. Insomma veri e propri “paletti di italianità” per fissare finalmente regole anche nelle moschee.

E’ quanto condiviso da un gruppo di studiosi e dai responsabili delle principali associazioni islamiche italiane assieme al Ministero dell’Interno: necessità di predicare in italiano e statuto dell’Imam, gli obiettivi su cui puntare immediatamente per arginare il rischio fondamentalismo.

Decima per presenza di musulmani in Italia (sesta è Bologna, settima Modena), sta per arrivare anche nella nostra provincia (circa 30mila i provenienti da Paesi islamici) questa importante regola. Che dovrà essere declinata in chiave locale e recepita dai predicatori delle moschee, assieme a corsi periodici di formazione su temi di ordine costituzionale (compreso naturalmente il dialogo interreligioso) e argomenti che tocchino la tutela della donna.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.