HomeAttualitàPodemos contro Ritmo: Landini sfida Renzi

Podemos contro Ritmo: Landini sfida Renzi

renzi-landini-jobs-act-770x557Nel bel mezzo di una raffica di riforme, le ultime sono sulla scuola e sulla Rai, annunciate dal Governo Renzi, scatta l’ora X, cioè della fondazione del movimento o meglio della “coalizione sociale” del reggiano leader della Fiom Maurizio Landini. Sabato 14 a Roma arriva il gran giorno dell’antirenzismo organizzato. Landini ha invitato sindacati, associazioni, reti, movimenti e personalità. dopo un lungo tour attraverso il Paese.

L’idea è quella di un rassemblement a sinistra del Partito democratico, ampiamente al plurale, in grado di raccogliere il dissenso. Politica sì ma niente partiti. Il manifesto programmatico della “cosa landiniana” porta l’esempio del partito laburista nato per iniziativa dei lavoratori.

Ma perché la necessità di un’altra formazione? Per “due idee nefaste” come le chiama Landini alimentate dalla crisi economica e sociale. Il fatto cioè della fine del lavoro e che la società non esisterebbe più. Esisterebbero solo individui e potere che li governa. Le politiche della commissione e troika europee starebbero mettendo in discussione democrazia, lavoro e diritti. Ecco dunque la necessità di di coalizzarsi per dare rappresentanza alla domanda inascoltata di giustizia sociale.

 

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.