HomeEmiliaModena, Stefano Bonaccini non si candida (più) a sindaco

Modena, Stefano Bonaccini non si candida (più) a sindaco

C’è chi può e chi non può. Se Renzi può fare contemporaneamente il segretario del Pd e il sindaco di Firenze, per Stefano Bonaccini è diverso. Infatti il segretario regionale (Emilia-Romagna) del Pd ha annunciato che non si candiderà alle primarie per fare il sindaco di Modena.

Troppo gravoso l’impegno nella segreteria nazionale di Renzi – dove è responsabile degli Enti Locali – da conciliare anche con il ruolo di consigliere regionale. Spazio ad altri, quindi, per succedere a Pighi, nonostante l’annuncio di due mesi e mezzo fa in cui la candidatura di Bonaccini sembrava cosa fatta.

L’annuncio di Bonaccini è arrivato domenica, a margine dell’assemblea nazionale del Pd che ha incoronato Matteo Renzi segretario.

Qualche giorno prima, lo stesso Bonaccini aveva confermato che non si sarebbe ricandidato nemmeno all’incarico di segretario regionale, carica che ricopre tutt’ora. “Dopo quattro anni nel partito dell’Emilia Romagna – ha sottolineato a margine dei lavori dell’Assemblea dove siede come consigliere regionale – è giusto che ci sia un ricambio, considerando anche questo impegno che sta cominciando nella segreteria nazionale”. Di Renzi ce n’è uno, insomma, altri “supereroi” al momento nel Pd non ce ne sono.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.