HomeAttualitàL’ex assessore Marco Fantini dà l’addio virtuale a società e politica

L’ex assessore Marco Fantini dà l’addio virtuale a società e politica

Fotostudio 13

Marco Fantini

Ha improvvisamente postato questa lunga frase, carica di amarezza, dopo un lungo silenzio. L’ex assessore provinciale al Welfare Marco Fantini, ha così voluto dare addio, fino a prova contraria, non solo a facebook (cosa che peraltro farebbe bene ai più) ma anche a qualsiasi attività sociale e soprattutto politica:

“Ho usato raramente questa pagina negli ultimi mesi e credo siano veramente poche le persone che ogni tanto passano di qui.
In ogni caso, credo sia giusto salutarvi, perché questo è l’ultimo post che pubblico poi chiuderò il profilo. Oggi per me è stata una giornata molto triste, pesante e, se non fosse che amo l’autoironia e non sopporto i toni eccessivi, dovrei usare l’aggettivo drammatica.
Sento il bisogno di isolarmi il più possibile da tutto e da tutti. E quindi come logica conseguenza chiudo anche il profilo facebook. Vi auguro ogni bene, ogni fortuna, che i vostri giorni siano intensi e vivi, ma soprattutto vi auguro di conservare i vostri tesori più preziosi: la libertà, la curiosità, l’ironia, l’onestà. Ringrazio anticipatamente chi vorrà metter un mi piace o lasciare un commento. Buona vita a tutti, una vita a muso duro, con un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro.
Ciao.
Marco”.

In perenne ricerca di un’identità politica, giovane amministratore assai inquieto e poco classificabile, dalla sinistra Dc ai Popolari-Margherita prima, poi più a sinistra nei Cristiano sociali in orbita Ds, quindi nell’Italia dei Valori e in continuo annuncio di ulteriori formazioni in cui sfociare o nuovi gruppi da formare, non è fato sapere cosa abbia spinto Fantini, 50enne, al ritiro dall’attività socio-politica. Per dedicarsi solo alla lettura dei classici e alle proprie passioni. Per alcuni una vita politica un po’ troppo ballerina, per altri un uomo intelligente e come tale immediato nel capire l’eventuale “marcio” della propria appartenenza e propenso a cambiare vessillo, a Fantini non è mai mancato lo spirito critico interno. Anzi si è spesso scontrato più con i suoi alleati che con i suoi presunti contendenti. Alle ultime amministrative era dato vicino al movimento dei Leoni di S.Prospero, lista autonoma in appoggio al Pd.

L’amarissimo post di Fantini ha subito raccolto un notevole consenso specie da quel mondo a metà tra il sociale ed il politico da cui lui stesso si è detto molto deluso e desideroso di scappare.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.