HomeAttualitàFlop book: edizioni Aliberti in liquidazione

Flop book: edizioni Aliberti in liquidazione

Potrebbe essere la fine, dopo una stagione fulminea, per le reggiane edizioni Aliberti, nate diversi anni fa (nel 2001) per volontà dell’imprenditore immobiliare Francesco Aliberti. Motivo dichiarato dallo stesso Aliberti, un calo progressivo nelle vendite dei prodotti da libreria, in un Paese come l’Italia peraltro fanalino di coda nella lettura europea.

Aliberti

Aliberti tra Padellaro e Travaglio

La Aliberti Editore è dunque in liquidazione dopo una decisione presa a marzo dall’assemblea della società. Con Aliberti, la cui società detiene il 16,6% de Il fatto quotidiano, a guidare la casa editrice erano stati negli anni Miriam Zanetti e il direttore editoriale Alessandro Di Nuzzo. La politica libraria delle Aliberti non si è mai scostata troppo dalla pubblicazione di instant book, libri immediati a seguito di fatti più o meno rilevanti agli occhi dell’opinione pubblica, legati soprattutto al gossip politico. Destinati dunque a non risultare “eterni” sugli scaffali delle librerie come i grandi classici.

libro AlibertiFrancesco Aliberti potrebbe però vendere una parte delle sue quote al Fatto, tra i pochi quotidiani italiani in leggera crescita, e restare dunque nel “campo” come socio di minoranza della Imprimatur. Nel frattempo le Aliberti, seppur molto a rilento rispetto alla fervente produttività di un tempo, continuano a sfornare titoli.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.