Claudio Ferrari amministratore delegato di Seta

Claudio FerrariIl consiglio di amministrazione di Seta, riunitosi a Modena oggi, 20 gennaio, ha deliberato all’unanimità la nomina di Claudio Ferrari ad amministratore delegato, che ricopriva la stessa carica in Atcm. In una nota Seta afferma che la nomina di Ferrari alla guida del nuovo gestore unico del servizio di trasporto pubblico delle province di Modena, Reggio Emilia e Piacenza “rappresenta una scelta di continuità e di apprezzamento per il lavoro svolto”.

Residente a Correggio, ma originario di Carpi, Ferrari è stato sindaco della cittadina reggiana dal 1992 al 2004 per poi ricoprire la carica di assessore alla Pianificazione territoriale e delle infrastrutture della provincia di Reggio Emilia. Ha ricoperto, inoltre, cariche dirigenziali all’interno di Ferrovie Emilia Romagna, di cui è stato anche presidente. “La nomina di Ferrari – dichiara Pietro Odorici, presidente di Seta – si pone nell’ottica di proseguire il percorso di efficientemente operativo e gestionale già avviato in questi anni e di mettere a valore il meglio delle esperienze delle due nuove realtà di Piacenza e, in particolare, di Reggio Emilia”.

L’integrazione territoriale in un contesto di risorse calanti “costituisce una sfida molto impegnativa, ma riteniamo che la struttura societaria e l’assetto organizzativo di Seta Spa ci consentiranno di affrontare con successo il percorso tracciato dal piano industriale”, aggiunge Odorici. Nel ringraziare il Cda per la fiducia accordata, Ferrari ha dichiarato: “Il mio impegno sarà teso all’ulteriore rafforzamento dell’azienda, che già oggi rappresenta uno dei principali operatori del mercato del trasporto pubblico locale”.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

3 Responses to Claudio Ferrari amministratore delegato di Seta

  1. Avatar
    Zumpappa 20 Gennaio 2012 at 16:49

    E’ bello vedere come da queste parti, una volta tanto che uno riesce a entrare nel meccanismo politico amministrativo (dalla parte politica giusta ovviamente) e non fa grosse cappelle (che non significa necessariamente dire che ha grossi meriti), abbia una collocazione assicurata da una parte o dall’altra, vita natural durante.

  2. Avatar
    holz 20 Gennaio 2012 at 20:26

    E’ vero!! 🙂 🙂

  3. Avatar
    biagio 20 Gennaio 2012 at 20:27

    can s’le bròt