HomeAttualitàDelrio Pontefice… dal Corriere il Ministro “benedice” il ponte

Delrio Pontefice… dal Corriere il Ministro “benedice” il ponte

In un’intervista domenicale al Corrierone, il Ministro alle Infrastrutture si “renzizza” e benedice il ponte sullo Stretto coi soldi dello Stato

matteo_renzi_nonne_primarie_6451

Cocoon, l’energia dell’universo…

Al giornalista che gli chiede conto dell’eventuale contraddizione rispetto alle dichiarazioni di un anno fa: “a proposito di grandi opere sospese sugli stretti, ho sempre sostenuto che abbiamo altre priorità”, Graziano Delrio, Ministro dei Trasporti, ribatte di non aver cambiato idea. Semplicemente le altre priorità sono state portate a temine.

“Anche questa è fatta”, diceva un tempo (che pare un secolo fa ma è appena ieri l’altro) Silvio Berlusconi. Fai questo, fai quell’altro, improvvisamente la scala delle priorità ha eroso i suoi pioli fino appunto a far emergere in tutta la sua evidenza l’esigenza di un ponte sullo Stretto di Messina.

prampola giocaD’accordo, l’intervista sarà appunto di quelle “della domenica” destinate cioè ad esaurire la propria carica dialettica e contenutistica ala ripresa delle attività lavorative il giorno dopo, ma arriva pur sempre da uno degli uomini più vicini (oggi sarebbe meglio dire meno lontani) al Premier Matteo Renzi. Tra i due, dopo una luna di miele fulminante e abbagliante, il rapporto è ora di alti e bassi ma l’intervista tocca uno dei punti più alti.

Un progetto non campato per aria ma all’interno del corridoio europeo Napoli-Palermo su cui lo Stato potrebbe mettere un bel pacchetto di soldi (ci vogliono 4 miliardi che diventano 8 se si contano gli interessi che i privati dovrebbero pagare alle banche) con l’ex sindaco di Reggio Emilia che afferma di preferire non avventurarsi in finti project financing col coinvolgimento dei privati che poi finiscono per scaricare di nascosto i costi sul pubblico.

Miracoli dell’imminente referendum che potrebbe significare, in caso di vittoria dei “no”, il rompete le righe, dicono i maligni. Vedremo, se son ponti, fioriranno…

Ultimo commento

  • Avatar

    Del Rio ritiene che il ponte sullo Stretto sia fondamentale per il corridoio Berlino-Palermo. Io lo sapevo da anni. Se me lo avesse chiesto quando ero al governo e lui sindaco di Reggio glielo avrei spiegato. E forse si sarebbero persi meno anni. De Michelis dagli anni ottanta sostiene che il nostro sud è la naturale area di attrazione del commercio internazionale che proviene dall’Oriente, e che l’Italia deve attrezzarsi dal punto di vista infrastrutturale. Aveva ragione. Questo può essere il futuro