HomePoliticaEsce il libro di Delrio “Cambiando l’Italia”: Spadoni ghost writer?

Esce il libro di Delrio “Cambiando l’Italia”: Spadoni ghost writer?

E’ appena uscita l’ultima fatica libraria di Graziano Delrio sulla politica ai tempi di Renzi. Titolo: “Cambiando l’Italia”. Citazione dalla quarta di copertina: “Questo paese ha bisogno di dirsi la verità”. E già da questi due particolari si comprende che siamo alle prese con un’opera dalle ambizioni smisurate per le sue 124 pagine.

La copertina dell'ultimo libro di Delrio

La copertina dell’ultimo libro di Delrio

Ma al di là di ogni opinabile giudizio sull’esercizio letterario del vice premier, è interessante la concomitanza tra l’uscita del libro e la nascita della corrente già battezzata “catto-renziana”, di cui Delrio è tra i principali promotori.

E’ forse azzardato affermare che “Cambiando l’Italia” rappresenti una difesa a spada tratta del renzismo di governo, ma di sicuro rafforza l’impressione che gli attriti tra Renzi e Delrio di cui si era parlato nei mesi scorsi siano ormai alle spalle. Chi non ci crede, può fidarsi della presentazione editoriale:

“Il nostro può essere un Paese che riesce a giungere a risposte unitarie, un Paese dove val la pena di andare e di ritornare”. È con questo spirito che il governo Renzi e la sua squadra stanno lavorando per imprimere una radicale svolta al corso dell’Italia. Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, narra in presa diretta questa fase così delicata dal nostro Paese, descrivendo – dagli 80 euro alle grandi riforme istituzionali, dalla giustizia al Senato – tutto quanto il governo mette sul piatto per rilanciare l’Italia.

Un altro merito del libro di Delrio sta nella forte curiosità che, a questo punto, suscita la presentazione del documento programmatico del correntone centrista del Pd di Renzi. Ghiotte anticipazioni parlano di “centralità del renzismo, la cui leadership è il segno più chiaro di questa radicale apertura, all’insegna della ricostruzione della nazione dopo decenni di retorica del declino”. Per conoscere il resto, bisognerà aspettare dopo Pasqua.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.