HomeAttualitàCaso Cancellieri e Pd diviso: Delrio fa l’equilibrista

Caso Cancellieri e Pd diviso: Delrio fa l’equilibrista

Il famoso retaggio democristiano nell’intercalare “ma anche” di veltroniana memoria appare un aut-aut a confronto dell’intervista che il ministro Graziano Delrio ha rilasciato a Repubblica a proposito del caso Cancellieri sull’affaire Ligresti. “Bene la fiducia – ha sintetizzato l’ex sindaco reggiano – ma capisco le ragioni di chi voleva le dimissioni”. Detta così appare un adagio di antica saggezza. In realtà l’apparente concatenarsi della secondaria con la frase principale è in netta contraddizione. Se le ragioni dei sostenitori delle dimissioni erano condivisibili, la fiducia alla Guardasigilli non è bene. E’ male.

Ma il caso delle intercettazioni del ministro Cancellieri e le relative polemiche politiche che ne sono giustamente conseguite, rappresentano un trappolone per lo stesso Delrio. Si dà infatti il caso che il nostro sia da una parte nell’esecutivo con la Cancellieri, dall’altra però il principale o quasi sostenitore di quel Matteo Renzi che per una volta, fin dall’inizio, su una questione era stato chiarissimo: la Cancellieri avrebbe dovuto dimettersi punto e basta. Problema per il quale Renzi sembra voglia aprire lo scontro con lo stesso Letta sentendosi già segretario nazionale in pectore del Pd.

cancellieri fornero

Il ministro Cancellieri con l’ex ministro Fornero

Delrio comunque tiene sì un piede ben ancorato alla staffa del governo, ci mancherebbe altro, ma non si scorda che la sua irresistibile ascesa è dovuta anche al verbo rottamatore che da subito ha cominciato a diffondere. In tempi, è il caso di dirlo, questa volta non sospetti. E sulla Cancellieri gongola sì per la fiducia alla collega ma ammonisce chiosando “a meno che non emergano fatti nuovi”. Quali ulteriori eventuali novità, oltre alle note circostanze, possano far pendere la bilancia Delrio dalla parte degli “sfiduciari” non è dato sapere.

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.