HomeAltri mondiReggio “città degli immigrati”: pakistano denuncia un tunisino, ladro e clandestino

Reggio “città degli immigrati”: pakistano denuncia un tunisino, ladro e clandestino

newsreggio_imgbig_151031306

Due giorni prima aveva subito il furto di ottocento euro dalla cassa del kebab che gestisce in centro storico, l’autore del furto, tuttavia, non è andato molto lontano. Così, nel tardo pomeriggio di venerdì 11 settembre, il titolare dell’esercizio, un cittadino pakistano di 33 anni residente a Bologna, ha riconosciuto il malvivente seduto vicino al teatro Valli e, denuncia alla mano, ha fermato una pattuglia della Polizia municipale di Reggio Emilia. Agli agenti che si sono avvicinati il sospettato, B.L. cittadino tunisino di ventiquattro anni, non ha saputo fornire spiegazioni in merito alla denuncia.

Dopo i primi accertamenti il tunisino risultava anche privo di permesso di soggiorno. Gli agenti hanno accompagnato il sospettato negli uffici del Comando per gli accertamenti di legge. Essendo stato riconosciuto senza ombra di dubbio dal gestore del kebab, per il tunisino sono scattate due denunce, per immigrazione clandestina e per furto aggravato.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.