HomeModaMilano Moda Donna, gli stilisti reggiani in passerella

Milano Moda Donna, gli stilisti reggiani in passerella

Come vestiremo il prossimo autunno inverno 2013-2014? A dircelo ci pensano gli stilisti. Nei giorni scorsi, a Milano, è andata in onda la settimana della moda e se ne sono viste di tutti i colori. In scena anche le proposte dei marchi reggiani, quindi di Angelo Marani, Max Mara e Sportmax. Vediamo un po’ come affronteremo il prossimo freddo.

Tre, due, uno. Via alle danze. Lo stilista Angelo Marani mette al bando i pantaloni e scopre le gambe. Propone gonne a trapezio, pellicce a micro volant rosso o blu choc, cappotti a uovo con maniche a kimono, abiti tempestati di fiori rossi, ciniglia e paillettes. Le sue sono donne anche un po’ maliziose grazie a sensuali scollature sulla schiena e a trasparenze. I tessuti sono come sempre ricercatissimi: il tessuto tecnico usato per le mute subacquee, lo scusa, si mixa al cashmere. Il punto vita viene sottolineato da micro cinture. Insomma, quella Marani è una donna rock ma in gonna e tacchi che ama soprattutto il bianco, per la prima volta in passerella anche in versione total look.

Max Mara propende come sempre per l’eleganza pensata per una donna sofisticata che ama più che mai stare comoda, tanto che opta per un “daily look” anche per la sera. Immancabile nel suo guardaroba resta il cappotto che però si fa morbido e avvolgente – così come il montgomery – e presenta sofisticate toppe di pelle e impunture che sottolineano la rotondità della spalla. I capi hanno volumi innovativi e vedono mescolarsi insieme, in uno stesso outfit, il cashmere a maxi trecce, il castorino, il velluto e lo shearling o i tessuti cammello inediti. Ci sono poi tuniche in tricot e velluto, blazer e pijiama appena spolverati di lurex. Regnano le sovrapposizioni di cappotti, cardigan coat, bluson, bomber, maglie e giacche over con sotto pantaloni fluidi, gonne strette al ginocchio oppure abiti iper femminili. I colori vanno dal grigio della pietra e del cemento, al nero per arrivare al blu, al giallo, alla nuova tinta “vicuna” accanto all’onnipresente cammello; spuntano le righe in maglia jacquard. Le borse sono bauletti di pelle o stampa cocco. Ai piedi, a sorpresa, le sneakers in suedè e pitone. Max Mara per il prossimo inverno sposa appieno le idee della scuola tedesca della Bauhaus: eleganza, funzionalità e essenzialità sono le parole d’ordine.

Il gruppo Maramotti ha portato in passerella anche Sportmax con una collezione sporty-chic dal mood futuristico; dove i colori si fanno accesi – regnano il giallo e il blu – e i tessuti variano dalla pelliccia al lurex. Le gonne sono a pieghe con spacchi e trasparenze, i pantaloni comodi e in lana, gli abiti femminilissimi.

Cristina Fabbri

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.