HomeInterventiPalabigi: ecco i veri costi…

Palabigi: ecco i veri costi…

Caro Direttore

al tavolo politico letterario Ernest Hemingway hanno letto che i lavori sul PalaBigi costeranno c. 4 milioni di euro interamente a carico delle casse comunali, ergo di tutti i cittadini. Che, dopo decenni alla sua costruzione il Palabigi abbisognasse di una manutenzione straordinaria è cosa nota. Che però si dovesse ampliare la capienza dei posti portandoli a 4.500 per una “esigenza dello sport professionistico”, anche questo potrebbe parere “cosa buona e giusta”.

Un po’ meno giusto che si debbano utilizzare risorse pubbliche che in realtà non sono di 4 milioni ma bensì di oltre 5 milioni e 300 mila euro, sempre di risorse pubbliche. Ma come? – viene spontaneo chiedersi. Con “il gioco delle tre carte”, alchimia legittimamente consentita da una interpretazione delle regole del fisco. Questo “gioco” lo ha “scoperto” quell’investitore, di cui abbiamo parlato qualche giorno fa, che ha perso larga parte dei propri risparmi investendo nel titolo Landi Renzo.

Quell’investitore ci ha posto una domanda epocale: “Sapete cos’è la Girefin spa?” …i membri del tavolo (pur non essendolo) si definiscono molto ignoranti in fatti societari ed allora non potevano che rispondere che no…non sapevano. Allora lui di rimando: “E’ la società posseduta dal Trust Landi e che a sua volta possiede la super/maggioranza azionaria della Landi Renzo SpA e controlla l’intero capitale sociale della Pallacanestro Reggiana…” va beh e allora? lui dice che ha curiosato nel bilancio 2013, il 2014 ancora non è stato pubblicato, di questa Girefin SpA, e che ha imparato alcune cose interessanti. “e allora raccontacele”, diciamo noi. “La Girefin si avvale, del consolidato fiscale. – cosa vuol dire? – Significa che le società coinvolte in questo marchingegno, invece di conteggiare e versare le imposte singolarmente, sommano algebricamente utile e perdita e poi la “capa”, calcola e paga le imposte sulla differenza, se positiva o, se negativa, cioè se è una perdita, la mette da parte, per usarla poi. – va beh e allora? – La Girefin, che è la “capa”, dal 2013 fa il consolidato fiscale con la Pallacanestro Reggiana, (pur avendo lui e noi dubbi se questa rientri o meno nel “core business“ di Gerefin). – va beh… e allora? –

…Ma non capite? La Girefin, nel 2013, ha un utile di oltre 1.8M € su cui ha versato imposte per soli 0,058 M€ -…ma come ha fatto? –  semplice ha compensato l’utile che ha conseguito con la perdita della Pallacanestro Reggiana che le ha fatto risparmiare oltre 0,5 milioni di €… Insomma la passione per la pallacanestro, dice il ns risparmiatore, ha il suo ritorno concreto; un po’ meno per la collettività.  E, pare – insiste sempre il ns interlocutore – che per il 2014, almeno leggendo il bilancio della Pallacanestro Reggiana, il risparmio ammonterrà a 0,8 milioni di € che la Girefin non verserà di imposte ma, state attenti, verserà nelle casse della Pallacanestro Reggiana”.  E poi vuole sapere da noi se la cosa è veramente legittima. “Boh cosa ne sapppiamo, bisognerebbe domandarlo all’Agenzia delle Entrate…ma senz’altro sarà corretto con tutti i consulenti che paga”. Poi ci fa una domanda: “Come mai, secondo voi, sia Girefin, che Gireimm, la immobiliare del gruppo Landi, che il Trust Landi hanno sede a Milano?”

Ormai in stato confusionale, al tavolo Hemingway viene spontaneo dire: “Boh? Approfondiremo… Al momento abbiamo capito che <alla fine della giostra>”, Stefano Landi, pardon la Girefin SpA (che sostanzialmente è la stessa cosa), per il 2013 (per il 2014 terremo monitorato ed, ovviamente, renderemo pubblico) ha ripianato la perdita di bilancio della Pallacanestro Reggiana non con c. 1,800mila € ma con meno di 1,300mila €; la differenza l’abbiamo pagata noi a causa delle minori tasse, legittimamente pagate dalla “capa”. Per il 2014, pare, il risparmio, come dicevamo, sarà di circa 800mila €. = totale dei due anni, più o meno 1milione e 300mila euro.

E poi, dopo aver “disdettato” gli accordi presi con la Giunta precedente, il buon Landi, leggendo le dichiarazioni del Sindaco Vecchi, riuscirà, a spese della collettività, a portare il palasport a 4.500 posti, “numero di posti comunque ritenuto insufficiente per disputare l’Eurolega e che per la Pallacanestro Reggiana <non gli cambia la vita>”

Ma noi del tavolo Hemingway abbiamo fiducia nel Sindaco al quale chiediamo di illustrare pubblicamente il progetto con riferimento ai costi e benefici, ovvero quanto pagheranno gli utilizzatori e fra questi la Pallacanestro Reggiana per l’usufruire del >nuovo> PalaBigi.

Ci chiediamo anche, alla luce delle dichiarazioni del patron Landi, se a questo punto vale la pena spendere denaro pubblico per ampliare la capienza a “soli” 4.500 posti (sic?!) Ascolteremo, senza pregiudizi, le valutazioni del Sindaco Vecchi che, se ci convinceranno, accetteremo”.

Un perplesso saluto

 

Mario Guidetti (Portavoce tavolo Hemingway)

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.