HomeInterventiNon pagherò Iren per Ivan

Non pagherò Iren per Ivan

La vignetta-parodia che circolava ieri su Facebook

La vignetta-parodia che circolava ieri su Facebook

La gestione dell’ordine pubblico nelle ore precedenti alla partita di calcio Sassuolo Stella Rossa è stata a dir poco dilettantesca, e non è evidentemente speculazione postuma affermarlo.
Blindare una città e impedire ai propri abitanti di accedere ad alcune aree è un atto grave e non sufficientemente motivato dai pur legittimi timori di disordini.
E poi, perchè proprio Iren è stata incaricata del servizio? Chi lo pagherà?

Purtroppo, lo affermo con rammarico, si tratta una pagina negativa, sotto ogni punto di vista.

A monte, a scanso di equivoci, appare evidente che ogni problema sarebbe stato evitato vietando la trasferta ai tifosi serbi: non si comprende perché gli ultras, anche quelli violenti, godano sempre di una zona franca inviolabile, la cui responsabilità non è certo imputabile a Prefettura, Polizia e Comune.

Ciò premesso, la sopravvalutazione delle possibili conseguenze e, soprattutto, la compressione delle libertà individuali degli abitanti di Reggio Emilia è in ogni caso inaccettabile.

Chi ha deciso dunque di chiudere alcune zone del centro e perché, evitando di studiare soluzioni alternative?

Per quale motivo Iren, guarda caso, è stata incaricata della gestione della sicurezza, chiudendo peraltro in modo grossolano le strade con i camion dei rifiuti?
Chi sosterrà i relativi costi?

Se questi saranno, come temo, addebitati in bolletta rifiuti, anticipo pubblicamente che non li pagherò e inviterò i miei concittadini a fare altrettanto.

L’evento facebook ha già suscitato, in poche ore, grande interesse.
https://www.facebook.com/events/1452719361409011/1453431291337818/?notif_t=feedback_reaction_generic&notif_id=1471764106173674

Attendo dunque fiducioso risposta da Prefettura, Sindaco e Assessorato competente.

Ultimi commenti

  • L’intervento di Fantuzzi a prima vista appare incomprensibile ai più se non collegato al cieco furore verso IREN (che nemmeno un ultras della Stella Rossa…). Impedire l’accesso ad una piazza che poteva essere oggetto di vandalismo con una modalità certo non elegantissima ma sicuramente a basso costo per chiunque dotato di buon senso doveva corrispondere a nessun problema.
    Ma Fantuzzi punta ad altro, mira a puntellare il suo EGO con l’interesse suscitato su Facebook dal suo intervento in difesa delle libertà individuali (sempre dopo i fatti e mai prima…).
    Che poi la conclusione sia l’invito a non pagare l’intervento è la straordinaria quanto assurda conclusione (come farà a non pagare l’intervento che andrà “annegato” dentro la tassa rifiuti o in generale nelle tasse comunali è tema di dettaglio che di certo lui non si pone).

  • Concordo con te waterboy

  • L’ho vissuta in diretta e la chiusura in effetti non è stata per nulla piacevole, potevano almeno avvisare.
    Però in generale la trovo una mossa pragmatica che ci sta: non credo che un sindaco possa sensatamente da solo impedire una partita internazionale.

    Avendo poi vissuto dal vivo l’evento di Nizza dico: han fatto bene !

    PS: partite coi club serbi o qualsiasi altro club con tifosi delinquenti (es. gli olandesi della barcaccia in piazza di Spagna) si possono annullare ma lo deve fare la UEFA. Al limite per me se fanno i delinquenti gli possiamo tranquillamente sparare. Ad altezza d’uomo.