HomeInterventiLettera a Renzi sul caso della “nonna evasore”

Lettera a Renzi sul caso della “nonna evasore”

nonna mediaCaro presidente Renzi, raccontiamo a Lei ed alla stampa, una storia vera…

TARI e F24: una storia vera

Al tavolo Hemingway, è tornata quella vecchietta che, per il candore del suo animo, sembra uscita da una fiaba. Il suo sguardo era turbato mentre ci porgeva una lettera dell’Agenzia delle Entrate. Non sapeva capacitarsi del perché. Dopo averla rassicurata, presto, nel leggere il testo si svelò il mistero. Quella superba rezdora capace di preparare manicaretti sopraffini con il residuo del pasto del giorno prima, non aveva pagato l’F24 della TARI, in precedenza Tarsu, Tia, Tares ma sempre “rusco” è. Quella signora che fa la raccolta differenziata, che ha sempre pagato con addebito in banca le bollette di Iren (un tempo “indebitamente” gravate di IVA), improvvisamente si scopre “evasore, sì, evasore”.Già cominciava ad accusare Iren di “aver reso complicate le cose semplici”. Già si ricordava che con Agac e prima ancora l’Azienda Servizi Città pagava il rusco molto, molto meno mentre ora paga oltre il 200% in più rispetto a 15 anni fa. Già  si scagliava contro Iren che stavolta non aveva colpa. Abbiamo spiegato che la TARI è la nuova imposta comunale istituita con la legge di stabilità del 2014, che il rusco è una tassa sulla quale non si paga più l’IVA, che le tasse si pagano col mod. F24….

Questa candida vecchietta ha ascoltato e, rivolta immaginariamente a Renzi, ha esclamato: “l’IVA riscossa indebitatamene nessuno la vuole rimborsare, dovrei fare (e vincere) causa ad Iren che è stata solo <gabelliere per conto dello Stato>, dovrei…., dovrei… Ma io ho 78 anni, avrò bene il diritto di vivere serena. Ma perché Renzi, che mi sembra un bravo ragazzo, almeno per il rusco non dà la possibilità ad Iren di fare l’addebito in banca? Io, per fortuna, ho voi del tavolo che mi ascoltate! Penso a quegli anziani infermi, che non hanno nessuno; che ci vedono poco e che non sanno neppure cos’è l’F24. Siccome le tasse vanno pagate se no scatta la mora, li andranno a cercare fin sot al cavalet dal let? (fin sotto il letto)”

I membri del tavolo Hemingway, come è giusto che sia nei confronti di chi tanto ha tribolato per tutti noi, domani accompagneranno quella signora in banca.a pagare l’F24.

Invieranno questa nota al presidente Renzi, che alla signora ed a noi sembra un bravo ragazzo. Qualcosa si muoverà per rendere meno complicata la vita ai cittadini oppure qualche burocrate oligarca sentenzierà:: non si può, no, no –  l’art…..e poi l’art…..dicono che “il cittadino ha sempre torto, ancor più quando è onesto ed anziano”?

Amaramente

Ultimi commenti

  • Apprendiamo che il Consiglio Comunale di Reggio Emilia ha deliberato di affidare la riscossione ad Iren e che questa potrà avvenire, da parte del contribuente, con addebito in conto…. Finalmente, una buona notizia: Sia informato Renzi al quale avevamo segnalato il caso di una anziana che si era scoperta “evasore” per non aver pagato l’F24 pur avendo in precedenza sempre onorato l’impegno con addebito in banca – Un amaro interrogativo: “perchè non hanno deciso prima, visto che i casi di , come implicitamente ammesso, sono tanti?” Ma, al tavolo sono dei “buoni per natura” e, pensando in positivo, prendono atto che il Comune ha smentito l’adagio “errare umanum est, perseverare è diabolico” – Al tavolo si chiedono anche: “essendo una delibera del Comune di Reggio Emilia, gli altri Comuni procederanno velocemente di conseguenza?” – terremo monitorato.
    Mario Guidetti – portavoce tavolo Hemingway

    • Pregiato Sig. Guidetti, il Suo ragionamento vale fino a mezzogiorno. Sempre far pagare in banca ? E non e’ meglio in posta ?

      Quanti disguidi in banca, capperi.

      Ma se e’ una mossa politica, mandiamo tutto a far pagare in banca, a loro interessa solo incassare, mai prestare.