HomeInterventiL’assurdità del Ponte sullo Stretto

L’assurdità del Ponte sullo Stretto

Il ponte sullo stretto non si farà mai, semplicemente perché è assurdo. Ma, si dice, l’Italia deve essere conosciuta nel mondo anche per le sue grandi opere. Non basta il Colosseo?

Suvvia! L’unica vera grande opera di cui c’è bisogno e di cui ci saranno grate le future generazioni (e i futuri governi) è un piano di straordinarissima manutenzione del territorio nazionale.

Grande Opera urgentissima, se vogliamo salvare vite umane, patrimonio privato e pubblico, paesaggio naturale e (immani) risorse finanziarie. E se si vogliono creare decine di migliaia di posti di lavoro per giovani disponibili a piegare la schiena.

Perché non deve essere possibile spiegare un simile progetto agli italiani, all’UE, alla Banca d’Italia, Corte dei Conti…e chi altri si voglia?

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.