HomeInterventiL’aggressività referendaria ha allontanato gli elettori

L’aggressività referendaria ha allontanato gli elettori

osho elettoraleIl confronto sul referendum è stata l’occasione per parlare di politiche energetiche.
Il messaggio che esce dalle urne è che Ambientalismo e Sviluppo devono stare insieme senza pregiudizi o ideologie, così come la salvaguardia di migliaia di posti di lavoro in questa difficile fase economica è elemento di primaria importanza.
Lo sviluppo sostenibile è obiettivo comune a chi ha votato sì e a chi ha deciso di astenersi o votare no: bisogna pertanto continuare a incentivare le energie rinnovabili, costruire meglio e ristrutturare per ridurre i consumi energetici, fare depuratori e fognature che evitino scarichi in mare che sono la principale causa dell’inquinamento delle nostre coste.
Penso che gli Italiani chiedano ai partiti di lavorare su questi temi e dove possibile collaborare.
L’aggressività emersa in alcuni passaggi del dibattito referendario non appassiona i cittadini ma li allontana.
Lo stesso strumento referendario si dimostra valido quando i temi posti sono rilevanti, comprensibili e di ampio interesse popolare, altrimenti diventa strumento di lotta politica che prescinde dal merito e ciò non è utile.

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.