HomeInterventiWe will rock you?Campovolo e Cattedrali (nel deserto)

We will rock you?
Campovolo e Cattedrali (nel deserto)

In questi giorni abbiamo potuto vedere sulla stampa e in rete alcune immagini del suggestivo e ambizioso progetto della We Arena.
I promotori giustamente ne vogliono parlare con Il Sindaco e auspicano un esito positivo per un investimento da 50 ml di €.
Tutto legittimo, ci mancherebbe.
Sorgono però alcune domande spontanee e vengono alcuni dubbi.
La prima domanda è sulla trasparenza rispetto alla decisione e sul progetto. Al momento (ma è ovvio) siamo alla fase dei rendering spettacolari, ma vorremmo avere qualche dettaglio in più, al di la degli specchietti luccicanti e delle perline che vediamo ad oggi.
La seconda domanda e di carattere generale ovvero come impatta questo progetto sulla pianificazione del Campo volo.
E’ ovvio che, pur essendo questo un progetto più articolato e multifunzionale, si sovrappone in parte all’idea del Campo Volo.
E non è credibile che si dica che c’è spazio per tutti a Reggio, viste le affermazioni del Sindaco e dell’Assessore Pratissoli in quel di Gavassa a Dicembre 2017 dove hanno sostenuto, smentendo gli atti ufficiali, che a Campo Volo ci saranno pochi grandi concerti e molte iniziative più piccole.
Sarebbe utile che l’amministrazione spiegasse, questa volta prima di decidere, come si intende procedere e aprisse un confronto pubblico vero.
Nulla contro gli investimenti per il rilancio della città ma non vorremmo trovarci con due cattedrali nel deserto invece di una.

Ultimi commenti

  • Avatar

    sig Duilio un palazzo dello sport come fa a essere una cattedrale nel deserto ,tra l’altro tra un affollato centro commerciale e una stazione già molto frequentata
    così il campovolo , è gia una parco sarà un parco attrazzato , niente più
    si ricordi nel deserto c’è spazio per tutti

  • Avatar

    Speriamo venga realizzata sia l’Arena Campovolo (Campovolo si scrive tutto attaccato!), sia il progetto We Arena. Speriamo che dopo tanto parlare qualcosa venga realizzato per davvero.

  • Avatar

    Ringrazio Duilio Cangiari per l’attenzione rivolta al Progetto del nostro Cliente, WeArena, Arena Mediopadana.
    Al MIPIM 2018 di Cannes abbiamo presentato il nuovo progetto polivalente, d’impianto sportivo, per gli spettacoli ed i congressi WeArena, Reggio Emilia: una struttura smart, moderna, attuale, per certi versi piccola ed adatta a Reggio Emilia, su misura della nostra bella Città.
    WeArena è stata disegnata da esperti mondiali del settore enterteinment per ottimizzare al massimo l’esperienza dello spettatore, che potrà essere vissuta tutto l’anno grazie all’attento e moderno studio anche del comfort e dell’acustica, dell’accessibilità intermodale, anche con una nuova ciclopedonale che la unisce al Centro.
    La dimensione e la tipologia architettonica di WeArena, che avrà poco di più di 10.000 spettatori, è perfettamente integrata nel Territorio, al confine con la campagna, rigenera il tessuto industriale già urbanizzato da decenni dell’Area Nord di Reggio Emilia, che comprende anche lo stadio Tricolore Mapei e la stazione disegnata dall’Archistar Santiago Calatrava, AV Mediopadana. WeArena avrà una copertura completamente composta da pannelli solari fotovoltaici, sarà a basso impatto ambientale, perfettamente all’incrocio delle utili fermate dell’esistente mobilità sostenibile TAV e ferrovia locale Reggio – Guastalla, che con poche opere potrebbe diventare un nuovo asse interregionale Sassuolo – Mantova (completamente elettrificato), proprio nel cuore dell’Area Vasta Mediopadana, una sorta di metropolitana a cielo aperto che unisce 2 regioni e serve la stazione AV Mediopadana che potrebbe ulteriormente generare benessere al Territorio

  • Avatar

    Consiglio a tutti la vista al sito Internet del ns. Cliente, WeArena,
    https://mediopadanasmartdisrict.it/

  • Avatar

    Temo solo che non diventi la solita storia di due enti, due presidenti, 10 segretari, 20 clientes, ecc. ecc.