HomeImage of the peopleHanno vinto Vasco e l’amore (pure quello con se stessi). Modena Park, the day after: una bufala fa il giro del web (quella degli oggetti ritrovati, tra cui 28 sex toy e una statuetta di Padre Pio). Concerto super e incasso epocale (“36 milioni di euro”: un altro record)

Hanno vinto Vasco e l’amore (pure quello con se stessi). Modena Park, the day after: una bufala fa il giro del web (quella degli oggetti ritrovati, tra cui 28 sex toy e una statuetta di Padre Pio). Concerto super e incasso epocale
(“36 milioni di euro”: un altro record)

“Dodici milioni di euro d’incassi dai biglietti, 36 milioni tra diritti tv, merchandising e pubblicità“, scrive Il Fatto. I conti in tasca a Vasco Rossi, per il megaconcerto di Modena del 1 luglio 2017, li hanno fatti IlSole24ore e Il Giornale. Detto ciò, ha vinto l’amore: per la rockstar, per i grandi raduni all’aperto, per la musica italiana e per l’ormone estivo, sempre in circolo da Woodstock in poi. I complimenti al Vasco nazionale e alla città di Modena per l’organizzazione, poi, sono arrivati anche dal collega cantante Ligabue (titolo anche sulla prima del Corriere della Sera di oggi), altro emiliano doc, e sono molti a sperare in un duetto in studio o in un concerto dal vivo insieme, tanto atteso quanto epocale: antica rivalità a parte, sono i due giganti del rock italiano, tra i pochi a riuscire a riempire spazi aperti enormi (Modena Park, Campovolo).

Ma la curiosità di oggi – ma c’è chi l’ha smentita: in effetti ha tutta l’aria di essere una bufala – è tutta per l’elenco degli oggetti ritrovati dopo il concertone-evento di sabato, veramente simpatico, forse anche un po’ fantozziano, per non dire arcitaliano: 111 smartphone, 3 tablet, 1.200 mazzi di chiavi, 670 paia di occhiali (“Lalalalalalala… fammi vedere”), 120 confezioni di preservativi (“Lalalalalalala… fallo sicuro”), 1 orologio Rolex, 51 carte di credito, 170 scarpe, 1 pigiama da uomo (“Lalalalalalala… fammi dormire”), 2 stampelle, 29 felpe, 60 reggiseni, 2 materassini gonfiabili, oltre 2 mila euro contanti, una confezione di 12 assorbenti per adulti incontinenti, 33 sacchi a pelo, 1 statuetta in legno di Padre Pio (“Lalalalalalala… fammi pregare”), 28 dildo (“Lalalalalalala… fammi godere”: chi non ha canticchiato, l’altra sera, dimenandosi a più non posso sul prato dell’arena o davanti alla tv – anche grazie a un riff e a un ritmo trascinante – la celebre “Rewind”?), cappellini, bandane e polsiere.

Sotto, un’immagine di repertorio, col grande Vasco che fa un gesto metallaro

whiteeee

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.