HomeFinanzaOttocento studenti a scuola di educazione finanziaria

Ottocento studenti a scuola di educazione finanziaria

Da giovedì, circa 800 studenti di una decina di scuole superiori di città e provincia hanno una materia in più da ”studiare”: educazione finanziaria. Il merito è della Provincia di Reggio Emilia, impegnata da tempo attraverso l’Assessorato alla Tutela dei consumatori in innovativi progetti finalizzati a diffondere tra i cittadini una sempre maggiore conoscenza in campo economico e finanziario, fondamentale per tutelare al meglio risparmi ed investimenti. Giovedì inizierà infatti una serie di lezioni che la Provincia, insieme all’Università di Modena e Reggio Emilia e alla FedeRisparmiatori-Azionariato Diffuso, ha promosso a favore degli istituti superiori in collaborazione con YouInvest, la scuola di educazione agli investimenti fondata da Marco Liera, dal 2002 al 2010 responsabile di Plus24-Il Sole 24 Ore.

L’iniziativa è stata illustrata questa mattina dall’assessore provinciale alla Tutela dei consumatori  Roberta Rivi, insieme all’assessore provinciale all’Istruzione  Ilenia Malavasi, al professor Riccardo Ferretti, ordinario di Economia degli intermediari finanziari all’Università di Modena e Reggio Emilia, ed al presidente di FedeRisparmiatori-Azionariato Diffuso Giorgio Salsi, alla presenza di rappresentanti di Adiconsum, Federconsumatori e Confconsumatori.

Quattro gli appuntamenti in programma, sempre con due turni di “lezione” (dalle 8.30 alle 10.30 e dalle 11 alle 13). Si parte domani, giovedì 19, all’auditorium Malaguzzi dove, dopo l’introduzione dell’assessore Rivi e i saluti dei presidenti di Provincia di Reggio Emilia e Fondazione Manodori (che contribuisce all’iniziativa), Sonia Masini e Gianni Borghi, lo stesso Marco Liera parlerà del valore dell’educazione finanziaria e del rapporto con le banche, mentre il professor Riccardo Ferretti illustrerà alcuni concetti finanziari di base. Il 7 febbraio e il 22 febbraio nell’aula magna dell’Università e il 2 marzo ancora all’auditorium Malaguzzi, altre lezioni con in cattedra, oltre a Liuera e Ferretti, anche Nicola Zanella di YouInvest, il professor Franco Mosconi dell’Università di Parma e rappresentanti delle associazioni dei consumatori.

Le scuole che hanno aderito sono Scaruffi, Levi e Tricolore, liceo Moro e Spallanzani, Zanelli e Motti alberghiero a Reggio, Einaudi di Correggio, D’Arzo di Montecchio e Gobetti di Scandiano, “ma anche altre di fuori provincia erano interessate – hanno sottolineato gli assessori Rivi e Malavasi – ma hanno purtroppo dovuto rinunciare in quanto i tagli ai fondi scolastici non consentivano di coprire i costi del trasferimento degli studenti”.

“Proprio in questi tempi di crisi è indispensabile contrastare la disinformazione, specie nei confronti delle nuove generazioni, ai quali dobbiamo trasmettere anche una nuova etica nell’approccio alla finanza e al denaro”, hanno aggiunto, mentre il professor  Ferretti si è soffermato sull’importanza “di una finanza che ha sempre più peso sulla nostra vita”. “Per questo – ha detto – occorre avere una educazione almeno di base che ci consenta di compiere scelte finanziarie consapevoli  su tanti fronti fondamentali, a partire dal risparmio previdenziale”.

E dal 23 gennaio settimo ciclo per tutti i risparmiatori

Lunedì 23 gennaio inizierà invece il tradizionale ciclo di lezioni di educazione finanziaria, giunto ormai alla settima edizione, promosso sempre dalla Provincia di Reggio Emilia con Università di Modena e Reggio Emilia e FedeRisparmiatori-Azionariato Diffuso. Cinque gli appuntamenti in programma, sempre di lunedì (23 e 30 gennaio, 6, 13 e 20 febbraio), dalle 17,30 alle 19,30-20 nell’aula al piano terra della  sede reggiana dell’Università di Modena e Reggio Emilia , in viale Allegri 9. I relatori saranno, come negli anni passati, i giornalisti di Plus24 del Sole 24 Ore Paolo Zucca, Gianfranco Ursino e Marco Lo Conte ,  il fondatore di YouInvest e editorialista del sole 24 Ore Marco Liera e il professor  Riccardo Ferretti,  che affronteranno i  temi finanziari di base, alla luce dei nuovi scenari determinati dalla crisi.

Gli incontri sono gratuiti e prevedono uno spazio per domande inerenti l’argomento trattato.  E’ gradita la prenotazione inviando una mail azionariatodiffuso@libero.it oppure a tutelaconsumatori@mbox.provincia.re.it o telefonando al 0522.444666 dell’Assessorato alla Tutela dei consumatori della Provincia di Reggio Emilia.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.