HomeEventiCorteo Matildico, in 15.000 a Quattro Castella

Corteo Matildico, in 15.000 a Quattro Castella

Corteo Matildico, in 15.000 a Quattro Castella

Fonte: Reggio Emilia Turismo Foto di: Meridiana Immagini

Anche quest’anno, la rievocazione storica di Quattro Castella ha avuto il successo sperato. Circa 15.000 persone hanno partecipato alla quarantesima edizione del Corteo Matildico che si è tenuto ieri nel paesino del reggiano.

Il Corteo ha preso il via in mattinata con le prime migliaia di persone accorse a Quattro Castella per vivere una giornata nel Medioevo grazie all’allestimento di un vero e proprio villaggio medievale con sette taverne aperte e spettacolo di musici e sbandieratori negli angoli del borgo medievale.

Nel corso della mattinata, dopo la messa in costume medievale nella chiesa parrocchiale di Sant’Antonio, i due protagonisti di quest’anno, Elena Rossi e Beppe Carletti, si sono concessi al pubblico firmando autografi e prestandosi alle foto con i fans.

Anche il sindaco Andrea Tagliavini ha partecipato alla manifestazione vestendo i panni di Sasso da Bianello, uno dei quattro fiduciari laici della contessa Matilde.

Nel pomeriggio, tutte le contrade sono scese in campo esibendosi in una vera e propra gara di abilità con esibizioni coreografiche di musici e saltimbanchi. Dopo di loro, verso le 18, è entrata in campo Matilde a cavallo scortata dai suoi armigeri e seguita dalla sua corte. Dallì’altro lato del campo è invece entrato Enrico V che pochi minuti ha pronunciato la solenne formula dell’incoronazione di Matilde a Viceregina d’Italia. Un’incoronazione quest’anno ricca di novità a cominciare dalla presenza sul palco di una “seconda Matilde”, interpretata dall’attrice reggiana Maria Antonietta Centoducati che ha dialogato con il monaco Donizone, interpretato dall’attore Mario Stefanini.

A seguire gli attesissimi giochi medievali.

Il Gioco del Ponte è stato vinto per la prima porta, dalla Gualdana di Montelucio che ha superato al termine di una combattutissima finale la squadra del Bianello. In occasione della finale per il 3.posto si è registrato l’infortunio di un lottatore della squadra di Montevecchio prontamente soccorso sul campo e trasportato per precauzione al Santa Maria Nuova.

La Quintana dell’Anello, invece, è stata vinta dal cavaliere della Contrada della Corte.

A seguire gli attesissimi giochi medievali.

Il Gioco del Ponte è stato vinto per la prima porta, dalla Gualdana di Montelucio che ha superato al termine di una combattutissima finale la squadra del Bianello. In occasione della finale per il 3.posto si è registrato l’infortunio di un lottatore della squadra di Montevecchio prontamente soccorso sul campo e trasportato per precauzione al Santa Maria Nuova.

La Quintana dell’Anello, invece, è stata vinta dal cavaliere della Contrada della Corte.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.