HomeEntertainmentUn treno di novità per i 20 anni del Fuoriorario

Un treno di novità per i 20 anni del Fuoriorario

“Vent’anni non sono pochi e meritano di essere festeggiati a dovere”. Quindi, per l’occasione, i soci titolari storici del Circolo Arci Fuori Orario di Taneto (Gattatico) hanno pensato di aprire questa stagione 2012-2013 con un treno di novità. La prima, “proprio l’arrivo di un vagone ferroviario, che sarà posizionato fuori dal locale, proveniente da una zona ferrarese terremotata”, spiega Franco Bassi. Le altre sono più “mangerecce” e musicali. “Ci saranno due nuovi bar, uno spagnolo con bariste spagnole e menù di tapas e paella nell’area ristorante, l’altro irlandese con birre servite nei bicchieri di vetro”. In salsa spagnola anche le proposte musicali visto che il nome di punta del mese di settembre è quello di Jarabe de Palo, sul palco il 21; poi l’avvio di stagione, venerdì 14, sarà con la band catalana La Tromba Kung-Fù con una “dieci ore di musica no stop” dalle 20 alle sei del mattino.

Gli altri nomi per le serate che ci attendono da qui a dicembre? Two Fingerz, duo lombardo elettro-rap sul palco il 15 settembre; il 29 i Punkreas, punk band italiana con 23 anni di carriera; il 5 ottobre la Bandabardò, in una delle sole tre date nazionali prima di uno stop di due anni per realizzare il nuovo disco; il 19 ottobre i Planet Funk, sull’onda del successo dell’album “The great shake”; l’ormai immancabile Vinicio Capossela che, dice Daniele Magnani, “si esibirà a fine novembre e stiamo valutando se replicare a Natale, appuntamento fisso da 12 anni e sarebbe un peccato non rinnovarlo anche se le due date sarebbero molto vicine tra loro”. Poi il 27 ottobre Il Cile, Cristina d’Avena il 3 novembre coi Gem Boy, i Club Dogo il 15 dicembre. Alberto Bigi annuncia che, tra gli appuntamenti di cui si saprà maggiormente più avanti, “non va scordato il ritorno di Trent’anni di Ortodossia, quindi di Massimo Zamboni e Angela Baraldi. Da definire le date di Rio e Ratsù”. E tantissimi altri appuntamenti, ad esempio con le tribute band: Schegge Sparse il 28 settembre con le musiche di Ligabue; Easy Cure il 31 ottobre con un tributo ai Cure; MerQury Band il 2 novembre col miglior clone di Freddie Mercury; 9 novembre musica dei Red Hot Chili Peppers coi RedHotribu; il 16 novembre degli U2 con gli Achtung Babies.

Se da un lato i concerti, nel complesso, saranno rispetto al solito Fuori Orario un po’ meno rock, per la prima volta si darà particolare attenzione ai dj. Daniele Magnani annuncia che “ci sarà una nuova squadra di deejay – fra gli altri, Gigi D’Agostino il 6 ottobre e Gabry Ponte il 13 in occasione del compleanno del Circolo Arci – e ci sarà una postazione in più nella zona aperitivi-buffet”.  In linea con la tradizione, tornano le cene-incontro del mercoledì seppur una volta ogni due settimane: si parte con Paolo Bolognesi il 26 settembre che parlerà della strage di Bologna.

Non manca la solidarietà. Quest’anno si guarda in particolare ai terremotati dell’Emilia con una serata con dj Celu e raccolta fondi per il circolo Arci Marasma 51 di Codisotto di Luzzara inagibile e un’altra serata con la Fondazione Fossoli di Carpi per il restauro dell’ex Campo-museo.

Se volete saperne di più: www.arcifuori.it

Cristina Fabbri

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.