HomeEntertainmentDalla street art a Sgarbi: il weekend reggiano

Dalla street art a Sgarbi: il weekend reggiano

Questo fine settimana del 13 e 14 ottobre cosa si fa? Ad esempio sabato ci sono due appuntamenti per gli amanti dell’’arte. Il primo al mattino in città, il secondo in provincia. Dalle 9,30 presso il cinema Cristallo si parlerà di graffiti e Street art: interverranno Fabiola Naldi, docente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, Elisabetta Farioli, direttore dei Musei Civici, Maria Grazia Diana, presidente del Liceo Chierici, Giuseppe Berti, direttore del Circolo degli Artisti di Reggio, esponenti delle Officine Marcovaldo e della street art reggiana. L’incontro è pensato per gli studenti ma è aperto pure a tutta la cittadinanza. Alle 17,30 vi consigliamo di spostarvi a Guastalla al Teatro Ruggeri: ospite Vittorio Sgarbi che parlerà dei pittori rivieraschi del Po e presenterà il suo libro “L’arte contemporanea. Ovvero l’arte di vedere l’arte”.

Arriviamo alla sera: ce n’’è per tutti i gusti. Se amate la danza, non potete perdervi alle 20,30 “Canto per Orfeo” al Valli, l’ultima creazione di Mauro Bigonzetti, il coreografo di fama internazionale che ha deciso di lasciare Aterballetto per dedicarsi appieno alla carriera di free lance – fanno sapere dalla direzione della compagnia di danza reggiana. Quella di domani (in replica domenica) perciò sarà una serata memorabile, dal sapore un po’ amaro per gli “affezionati” che dovranno salutare il coreografo, ma anche l’occasione imperdibile per vedere questa opera nella sua prima italiana, opera che lo stesso Bigonzetti definisce  “un canto in nome dell’amore e insieme racconto di amori”.

Dopo che si fa? Potrete fare un salto al Circolo Arci Calamita di Cavriago, dove ci sarà Teho Teardo alle 23 insieme a Martina Bertoni. Le note elettroniche del musicista, compositore e sound designer si fonderanno a quelle classiche del violoncello, proponendo i brani di “Music, film. Music”, quindi diverse colonne sonore di film famosi come “Diaz”, oltre a tre brani inediti. Se preferite invece scatenarmi a ritmo di swing, allora vi aspetteranno a Rubiera, al Matterello, Bixio e le Simpatiche Canaglie, sempre a partire dalle 23. Siete appassionati di musica anni ’90? Allora vi dirottiamo al Fuori Orario di Taneto (Gattatico): il circolo Arci compie 20 anni e, per l’occasione, ha pensato a una serata il cui nome è già tutto un programma. “Energia 90” vedrà protagonisti Gabry Ponte, i Sonyk, Neja e Platinette.

Domenica le note classiche di Mozart e Verdi risoneranno al pomeriggio al castello di Arceto alle 17 in occasione del festival itinerante Busoni. Le note delle bolle di sapone saranno invece le protagoniste al cinema teatro Novecento di Cavriago alle 11 e alle 16,30 con “Ouverture des saponettes. Concerto per bolle di sapone” di Michele Cafaggi.

Le fiabe in cammino sono di scena a Canossa: il teatro dell’Orsa organizza alle 10,30 una giornata lungo i sentieri della Rube raccontando storie, filastrocche e fiabe della tradizione italiana. Tra le sagre in programma, vi consigliamo quella di Marola oppure la festa della castagna e del vino nuovo a Sologno (Villa Minozzo) dove ci saranno stand, castagne, vino, musica e divertimento per grandi e bambini. Domenica è anche la Giornata Mondiale dell’Alimentazione, quindi nel nostro territorio saranno visitabili tutto il giorno diverse aziende agricole della rete Fattorie Didattiche e Fattorie Aperte.

Fino a domenica poi il festival Aperto proporrà “The Schoenberg Experience”, ovvero concerti dedicati al compositore e “oracolo” delle avanguardie della prima metà del XX secolo, di cui nel 2011 si sono celebrati i 60 anni dalla morte. Domenica toccherà al concerto per ensemble FontanaMix (ore 20.30 al Teatro Cavallerizza) focalizzato sulla relazione, inversa, con le avanguardie posteriori, compreso un altro degli oracoli del XX secolo, John Cage.

Cristina Fabbri

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.