HomeAttualitàParma, 55 milioni per la cassa d’espansione sul Baganza

Parma, 55 milioni per la cassa d’espansione sul Baganza

Il ministero dell’Ambiente ha stanziato 85 milioni di euro per la sicurezza del territorio in Emilia-Romagna, a partire da quella idrogeologica. Di questi, 55 milioni sono destinati a Parma e al nodo idraulico di Colorno, per le casse di espansione del Baganza.

E’ quanto pattuito dal presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, e dal ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, in un protocollo d’intesa per l’attuazione dei programmi di interventi sulla difesa del suolo. Le risorse provengono dal Fondo Infrastrutture Ambientali previsto dalla scorsa legge di Bilancio.

Gli episodi degli ultimi giorni – osserva il ministro Galletti in una nota – ci ricordano quanto sia cruciale investire nella sicurezza del territorio, a fronte di eventi climatici sempre più estremi. Proprio a Parma, come anche nel piacentino, ma anche su due importantissimi corsi d’acqua che riguardano la provincia bolognese e non solo, acceleriamo la nostra sfida per la tutela del suolo emiliano-romagnolo.

Un protocollo di grande importanza – afferma Bonacciniche ci permette di proseguire lungo la strada della messa in sicurezza del territorio, una priorità che dobbiamo perseguire con sempre maggiore efficacia e rapidità, velocizzando le procedure per la realizzazione dei lavori programmati. Un impegno che deve essere fatto proprio da tuti i soggetti in campo. Si tratta infatti di un obiettivo che abbiamo condiviso anche in questi giorni con gli amministratori locali dopo le esondazioni nelle province di Parma e Reggio Emilia, e nella gestione della piena eccezionale del Secchia, nel modenese, e questi fondi, oggi, ci mettono nelle condizioni di fare ancora di più e meglio.

Con questo protocollo – commenta il sindaco di Parma Federico Pizzarotti – vengono rispettati gli impegni presi nei confronti del territorio di Parma, seriamente provato da due alluvioni nel giro di soli tre anni.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.