HomeAttualitàMinacce ai vertici Bper: fermato imprenditore

Minacce ai vertici Bper: fermato imprenditore

il-pedinamento-di-fantozzi1

Il famoso pedinamento di Fantozzi alla moglie Pina

Dietro al fantomatico gruppo criminale “Falange armata contro le banche” si celava in realtà un imprenditore modenese di 61 anni residente nel parmense, stando almeno ai carabinieri di Modena che lo hanno fermato.

Avrebbe preteso 4 milioni di euro come risarcimento per presunte vessazioni subite dai risparmiatori del sistema bancario arrivando a telefonate dirette anche ai familiari dei destinatari.

Arrestato Claudio Terruzzi  per tentata estorsione aggravata continuata a capo in qualità di amministratore di una società di servizi poi fallita. Di cui non sarebbe riuscito a pagare le rate di alcuni mutui accesi presso una filiale Bper per oltre 300mila euro.

Il Terruzzi è stato ripreso mentre faceva appostamenti e pedinamenti presso luoghi di lavoro o abitazioni delle vittime e dei loro familiari. Sono state trovate anche lettere estorsive non ancora spedite ed indirizzate ad alcuni consiglieri della banca.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.