HomeEconomiaDiseguaglianze e mobilità: primo appuntamento di un ciclo di incontri sullo Stato sociale ai Chiostri di San Pietro

Diseguaglianze e mobilità: primo appuntamento di un ciclo di incontri sullo Stato sociale ai Chiostri di San Pietro

Dopo un anno di grandi difficoltà, che ha messo a dura prova le politiche sociali di tutti i Paesi, quali azioni si possono mettere in campo per incrementare la coesione, l’inclusione e la giustizia sociale?

La Fondazione Easy Care e l’Osservatorio Internazionale per la Coesione e l’Inclusione Sociale (OCIS), nell’ambito delle attività del Laboratorio Aperto dei Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia, propongono una riflessione sulla rinnovata centralità dello stato sociale nella socializzazione dei rischi e nella tutela dei diritti sociali.

Raul Cavalli presidente della Fondazione Easy Care

Il ciclo di incontri, gratuiti e aperti al pubblico, sui temi del welfare state sarà presentato lunedì 5 luglio alle ore 20, negli spazi del Laboratorio Aperto dei Chiostri di San Pietro a Reggio Emilia, da Manuela Caiani dell’Università Normale di Pisa e da Raul Cavalli presidente della Fondazione Easy Care.

A seguire, alle ore 21, il primo appuntamento, dal titolo “Diseguaglianze e mobilità sociale, uno sguardo dall’European Social Survey”. Jessica di Cocco, dell’Istituto Universitario Europeo e Bernardo Monechi di Sony Computer science laboratories Paris, moderati da Michele Raitano dell’Università di Roma Sapienza, presenteranno i dati europei su diseguaglianze sociali ed economiche e mobilità sociale, aiutando il pubblico nella comprensione degli studi e delle rilevazioni effettuate.

La serata, condotta dal regista di NoveTeatro Gabriele Tesauri, sarà accompagnata dal musicista, autore e conduttore radiofonico Fabrizio “Taver” Tavernelli.

Per partecipare on line o in presenza, presso gli spazi del Laboratorio Aperto dei Chiostri di San Pietro (via Emilia San Pietro 44/c), è necessaria la registrazione al sito https://osservatoriocoesionesociale.eu/

Il ciclo di incontri proseguirà da settembre a novembre con altri cinque incontri dedicati all’organizzazione, agli interventi e alle misure di welfare dello Stato sociale.

 

 

 

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.