HomeEconomiaBollette, rinnovate le misure anticrisi per le famiglie

Bollette, rinnovate le misure anticrisi per le famiglie

Patto tra Anci provinciale, organizzazioni sindacali e Iren per sostenere alle famiglie che stanno subendo in modo più grave le conseguenza della negativa congiuntura economica.Rinnovato per il terzo anno consecutivo l’accordo riguardante la rateizzazione del pagamento delle utenze di energia elettrica, gas e servizio idrico per le famiglie colpite dalla crisi economica.

L’iniziativa è rivolta in particolare ai nuclei familiari in cui sono presenti lavoratori che hanno perso il lavoro, hanno subito una significativa riduzione oraria o si trovano in mobilità o in cassa integrazione, così come alle famiglie in situazione di disagio socio sanitario ed economico seguite dai Servizi Sociali. Condizione per l’applicazione dell’accordo è che le famiglie non abbiano ricevuto un preavviso di sospensione della fornitura o che non abbiano bollette insolute scadute da oltre 90 giorni.

L’accordo prevede per gli aventi diritto la possibilità di dilazionare in tre rate e senza interessi il pagamento delle fatture di energia elettrica e/o gas emesse da Iren Mercato. L’importo complessivo di ciascuna bolletta verrà diviso in tre parti di eguale misura: la prima parte da pagarsi entro la scadenza, la seconda a 30 giorni e la terza a 60 giorni dalla scadenza. Anche per le fatture successive, e sempre su richiesta dell’interessato, la rateizzazione sarà concessa in tre rate mensili, evitando accavallamenti delle rate successive con quelle già concordate (onde evitare problemi di pagamento per il Cliente).

Gli interessati possono contattare il numero di Iren Mercato dedicato al piano Anticrisi (800.608090) attraverso il quale sarà possibile verificare le condizioni per procede con la rateizzazione. Il Cliente riceverà quindi via posta la documentazione relativa alla rateizzazione e dovrà rinviare via fax la lettera inviatagli, in cui è inserita anche la dichiarazione della sua condizione lavorativa (disoccupazione o cassa integrazione o mobilità), e procedere al pagamento dei bollettini alle scadenze stampate sugli stessi.

Per quanto concerne le fatture del servizio idrico integrato, i Servizi sociali dei Comuni di residenza, qualora ritengano assistibile il richiedente, potranno, in accordo con Iren Acqua Gas, sostituirsi direttamente al Cliente nel pagamento totale o parziale della bolletta, ovvero assisterlo in un piano di rateizzazione, con le stesse modalità di cui sopra, anche mediante l’utilizzo del Fondo Sociale per l’Acqua.

Ultimo commento

  • bene..