Serate in piazza, tre proposte culturali nel weekend (sabato a Vignola, domenica a Carpi e lunedì sui monti)

Vignola – Il 20 luglio 1304 nasceva Francesco Petrarca. Oltre 700 anni dopo, stasera, sabato 20 luglio, uno studioso di letteratura (il maggiore esperto al mondo del poeta), una grande poetessa italiana e un fine musicista si incontrano in Piazza dei Contrari a Vignola (MO) per una serata omaggio all’uomo che con i suoi versi ha segnato l’inizio della civiltà moderna. Accesso libero e gratuito fino ad esaurimento posti

Fondatore dell’umanesimo, scrittore, poeta e filosofo, è uno dei pilastri della letteratura italiana ed europea. Con la sua opera più celebre, il Canzoniere, ha insegnato a tutti gli amanti d’Occidente a esprimere quello che hanno nel cuore. Francesco Petrarca nasceva ad Arezzo il 20 luglio 1304 e lo stesso giorno, 715 anni più tardi, è il più grande studioso ed esperto al mondo del poeta a rendergli omaggio con una serata rivolta al grande pubblico: questa sera, sabato 20 luglio a Vignola (MO), a partire dalle ore 21.00Marco Santagata è in Piazza dei Contrari in compagnia della poetessa Patrizia Cavalli e del musicista Riccardo Maffoni.

L’insolito trio propone un incontro nel segno della poesia e della musica, dove il fil rougeè il grande poeta e la sua poesia, per comunicarne a tutti la sensualità, la fisicità, l’immediatezza. Marco Santagata terrà un intervento dal titolo “Pellegrine adescatrici nel Canzoniere di Petrarca”, lettura particolare e sorprendente delle figure femminili nel capolavoro del poeta, mentre Patrizia Cavalli, adorata come un’icona pop, leggerà le sue poesie attraversate da una genialità visionaria e realistica. Maffoni invece, cantautore in proprio di cui colpiscono la classe e misura, oltre che il gusto e lo stile raffinato – straordinario interprete di Bruce Springsteen – canterà le canzoni d’amore del Boss accompagnato da Ottavio Barbieri al pianoforte e da Carlo Gorio alla chitarra.

Petrarca, l’amore, la poesia è infatti un’anteprima della XV edizione di Poesia Festival, che dal 16 al 22 settembre invaderà pacificamente i borghi antichi di nove comuni modenesi. L’iniziativa è la terza tappa di un progetto dedicato a Francesco Petrarca che si svilupperà negli anni in occasione della sua data di nascita.

***

Carpi – Domenica 21 luglio alle ore 21.30, in piazzale Re Astolfo a Carpi (MO), fa tappa il tour delle due grandi artiste, nell’ambito della 24esima edizione della storica manifestazione organizzata da ATER (Associazione Teatrale Emilia Romagna). Ingresso libero e gratuito

 

Due eccezionali interpreti della musica italiana – per la prima volta in tour assieme –  per il quarto appuntamento in terra modenese del Festival Mundus 2019Ginevra Di Marco e Cristina Donà  faranno tappa con il loro tour “Così vicine” domenica 21 luglio nella bella cornice di Piazzale Re Astolfo Carpi in provincia di Modena.

Ci sono incontri che sembrerebbero restare circoscritti in un singolo momento e che invece finiscono per innescare percorsi sorprendenti, inoltrandosi verso un nuovo cammino. Insieme. Così è stato per Ginevra Di Marco e Cristina Donà, due delle voci più carismatiche e influenti della musica italiana. Dopo essersi esibite insieme per alcuni concerti la scorsa estate, le due autrici che hanno contribuito a plasmare la materia rock e cantautorale in Italia, hanno deciso di intraprendere un cammino congiunto e di suggellare la loro comunione artistica con un tour e un album a doppia firma. Forti delle rispettive carriere costellate di Targhe Tenco e di grandi canzoni, Ginevra e Cristina realizzano oggi un’opera omonima che ripercorre alcune tappe dei loro percorsi musicali e ne fissa di nuove.

***

Castelnovo Monti – Il 22 luglio tornano i Lunedì letterari in centro storico

Terzo appuntamento il 22 luglio con il ciclo dei “Lunedì letterari in centro storico”, la rassegna culturale che fino al 19 agosto porterà in piazza Unità a Castelnovo Monti (dalle ore 21) tanti nomi dell’editoria contemporanea. Questo terzo appuntamento sarà dedicato alla fotografia, intesa in particolare come ricerca del “volto dell’altro”. Erica Spadaccini, a sua volta appassionata e praticante dell’arte fotografica, dialogherà con Cristian Iotti, sui suoi due libri “Voci di dentro”, realizzato in collaborazione con Pietro Menozzi, e “Le case della Vita”. Il primo è un reportage della vita ordinaria all’interno del carcere. Il progetto, durato quasi un anno, ha permesso di approfondire il rapporto con i detenuti e affrontare temi come la memoria e la percezione del tempo, il cambiamento d’identità, la visione del futuro e l’immaginazione durante la detenzione. Il secondo è il racconto fotografico di un incontro e un percorso, insieme ad un gruppo di richiedenti asilo ospitati al Bocco di Casina.

I lunedì letterari a Castelnovo continueranno poi il 29 luglio con “Il bambino del treno” di Paolo Casadio, vincitore del Premio Crovi 2018. Tutte le serate sono a ingresso libero. In caso di maltempo le presentazioni si terranno presso Osteria Da Geremia (via Franceschini 10).

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS