HomeCulturaL’eresia della danza italiana

L’eresia della danza italiana

 

Mirabilia 2014Il focus su Giulio D’Anna, coreografo indipendente, danzatore e insegnante, prevede la prima italiana della sua ultima produzione, l’assolo Data, di cui è anche interprete, che, seguendo il format di un documentario, invita lo spettatore a una partecipazione attiva. Il secondo lavoro della serata, Oooooooo, è un progetto di teatro danza ispirato al Museo delle relazioni interrotte di Zagabria, che si sviluppa attorno al tema delle relazioni fallite e delle loro rovine, uno specchio dello stato sentimentale dei giovani adulti europei. Giulio D’Anna, poi, sabato 26 settembre terrà un workshop per danzatori professionisti alla scuola Let’s Dance.

Daniele Ninarello dal 2007 porta avanti una propria ricerca coreografica e di movimento, che lo ha reso rapidamente uno degli autori più interessanti della scena nazionale. Presenta due recenti produzioni: Rock Rose Wow, dove la corsa alla realizzazione del sé e della costruzione della propria immagine, si pone come riflessione delle molteplici personalità che si formano in noi, tutte differenti, e sulle infinite potenzialità sigillate e perse nel tempo; in L.a.n.d. – Where is my love?, invece, il paesaggio è inteso come quel luogo che viene determinato dalle relazioni tra corpi; queste relazioni scaturiscono dalla percezione dei performer che abitano questa rete e che, contemporaneamente, la creano. Al termine della performance Daniele Ninarello dialoga con Marta Pastorino, scrittrice e autrice di “Il primo gesto” (Milano, Mondadori, 2013), e Gabriele Vacis, direttore artistico della Fondazione I Teatri.

Teatro Cavallerizza

Venerdì 25 settembre 2015

Giulio D’Anna

Danza italiana_focus su Giulio D’Anna
in collaborazione con Aterdanza

ore 19 Data  – prima italiana
concept, coreografia ed esecuzione Giulio D’Anna
assistente alla regia e produzione Agnese Rosati
lighting design Grazia Morales Suso
composizione musicale Maarten Bokslag
supporto artistico Kristin de Groot prodotto da Dansateliers Rotterdam, Stichting Gillen/Giulio D’Anna con il sostegno della Fondazione I Teatri – Reggio Emilia
in collaborazione con Versiliadanza

ore 20.30 Oooooooo
concept, direzione e coreografia Giulio D’Anna
Progetto vincitore del premio Anticorpi XL CollaborAction 2013
interpreti Francesco Barba, Martina Gabrielli, Lana Coporda, Tiana Hemlock-Yensen, Pavlos Marios Ktoridis, Anastasiia Liubchenko, Maciej Sado e Isadora Tomasi
assistenza di Agnese Rosati Vocal
coach Marcello Zempt
drammaturgia Giulio D’Anna, Justa ter Haar
produzione Giulio D’Anna, Agnese Rosati
Ooooooo è prodotto da Rete Anticorpi XL (Premio CollaborAction 2013), Amsterdamse Hogeschool voor de Kusten, Dansateliers di Rotterdam e Versiliadanza In collaborazione con Civitanova Casa della Danza (progetto di Civitanova Danza e AMAT)

 

Teatro Cavallerizza

Domenica 27 settembre 2015

Daniele Ninarello

Danza italiana_focus su Daniele Ninarello
in collaborazione con Aterdanza

ore 17.00 L.a.n.d. – Where is my love?
concept e coreografia Daniele Ninarello
danza Annamaria Ajmone, Marta Capaccioli, Pieradolfo Ciulli, Daniele Ninarello, Cinzia Sità
musiche Adriano De Micco, Stefano Risso
drammaturgia Carlotta Scioldo
disegno luci Cristian Perria
organizzazione Silvia Limone
Progetto vincitore del premio Anticorpi XL CollaborAction 2014
produzione CodedUomo in coproduzione con Torinodanza festival / Fondazione del Teatro Stabile di Torino, con il sostegno di Le Pacifique | CDC – Grenoble, MosaicoDanza/Festival Interplay

ore 18.30 Rock Rose Wow
concept e coreografia Daniele Ninarello
performance Annamaria Ajmone, Marta Ciàppina, Daniele Ninarello
drammaturgia Carlotta Scioldo
musiche Mauro Casappa
set Paolomatteo Patrucco
disegno luci Cristian Perria
produzione CodedUomo | Co-produzione Fondazione Fabbrica Europa per le arti contemporanee, Lavanderia a Vapore – Centro di eccellenza per la danza di Collegno (Torino), Balletto dell’Esperia/Palcoscenico Danza (Torino), Festival Interplay/Mosaico Danza (Torino), Tanztendenz München (D) – con il supporto del progetto DE.MO./MOVIN’UP II sessione 2012, e con il sostegno di CDC-Les Hivernales (F), Electa Creative Arts (Teramo)
Progetto vincitore del bando “Teatri del Tempo Presente 2013” promosso dalla Fondazione Piemonte dal Vivo/Circuito regionale dello Spettacolo e MiBACT.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.