Le case degli spiriti

C’è il regista reggiano Alessandro Scillitani dietro il progetto “Le case degli spiriti”, il nuovo viaggio-reportage del giornalista-scrittore Paolo Rumiz pubblicato quotidianamente da Repubblica.

Sul sito on-line del giornale i resoconti di Rumiz si trasformano in pillole documentarie dei luoghi abbandonati, di volta in volta visitati grazie alla telecamera e al montaggio del film-maker reggiano. “Le case degli spiriti” raccontano le tracce architettoniche di un Paese ricchissimo di storia come il nostro e tracciano una mappa forse non ideale ma estremamente reale dei luoghi oggi “abitati dal vento”.

Ex rocche fastose, fabbriche dimesse, paesaggi dimenticati, relitti di terra e di mare, miniere isolate, città morte, ferrovie che si perdono nel nulla. Un viaggio a ritroso nel tempo per raccontare le voci di chi un tempo ne era il protagonista e le apparizioni dei fantasmi che oggi rischiano di popolarle. L’idea di Rumiz amplia in qualche modo il progetto del docu-film già realizzato da Scillitani “Le case abbandonate” (di cui sotto 7per24 vi fornisce il trailer): l’inizio di un percorso nell’Italia invisibile, in luoghi vicini ma lontani perché nascosti all’occhio moderno. Dove un tempo vivevano le persone e oggi vivono nei ricordi o nei racconti delle misteriose leggende che li abitano

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS