HomeCinema e musicaThe Avengers: quando l’unione fa la forza

The Avengers: quando l’unione fa la forza

I Vendicatori in una scena del film

I Vendicatori in una scena del film

Lo hanno capito tardi, i Marvel Studios, che quella continuity tanto efficace del loro universo fumettistico andava mantenuta anche nelle trasposizioni cinematografiche. E così, da un certo punto in poi, i piani alti della Casa delle Idee hanno finalmente cercato di costruire un universo condiviso, di tessere un fil rouge tra i personaggi dei loro ultimi film supereroici: il Nick Fury guercio di Samuel L. Jackson che incontra Tony Stark alla fine di Iron man, scopre il Cubo Cosmico dopo i titoli di Thor e accoglie un disorientato Steve Rogers appena scongelato al termine di Capitan America; lo stesso Stark che compare a sorpresa alla fine de L’incredibile Hulk; il mitico Mjolnir (martello di Thor) ritrovato al centro di un cratere negli ultimi secondi di Iron Man 2. Tutti elementi che hanno entusiasmato gli spettatori dei film Marvel, molti dei quali delusi dalla trasposizione dei fumetti originali ma in qualche modo eccitati all’idea di poter seguire con ottica seriale anche le avventure filmiche dei loro eroi e non solo quelle cartacee.

Ed è stato questo il presupposto, pianificato da lontano con sapiente lungimiranza e recuperata furbizia, che ha portato al successo più che annunciato dell’ultima megaproduzione supereroica The Avengers. Il film (tratto anch’esso da una storica testata a fumetti) mostra in azione i supereroi più potenti della Scuderia Marvel che avevano goduto di un capitolo monografico in tempi recenti: Iron Man, Hulk, Thor e Capitan America, coadiuvati dai colleghi Vedova Nera, Occhio di Falco, Nick Fury e fronteggiati dal manipolatore cosmico Loki, super villain carismatico nonché – elemento che acuisce il dramma – fratellastro del dio del Tuono.

Grande successo al botteghino, il film (diretto dal regista di Buffy e sceneggiatore di fumetti Joss Whedon) ha convinto stavolta pienamente sia i neofiti che i fan di vecchia data, i quali hanno potuto godere di una indovinatissima miscela di azione ed effetti speciali nonché di un 3D – per una volta – decisamente efficace.

In attesa dei (più e meno) imminenti The Amazing Spider-Man, Iron Man 3 e Thor 2, la speranza è che il super gruppo di Nick Fury torni ad animare il grande schermo con una nuova spettacolare avventura. Che tanto, si sa: di minacce e catastrofi letali, la Terra dell’Universo Marvel non ne ha mai abbastanza.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.