HomeCinema e musicaRoba da (pu)pazzi: l’ultimo show dei Muppet

Roba da (pu)pazzi: l’ultimo show dei Muppet

Dal loro debutto nel Muppet Show ad oggi sono passati ormai 36 anni, eppure i pupazzi animali più famosi del mondo non sono mai invecchiati. Sono anche già approdati sul grande schermo diverse volte. Tuttavia l’operazione compiuta ora da James Bobin è differente.

Un'immagine del film, con Amy Adams e Jason Segel

I Muppet si rivela fin da subito un rispettoso e sgargiante tributo alle bizzarre creature ideate da Jim Henson più che una semplice nuova avventura.

La trama è presto riassunta: Kermit La Rana, aiutato da tre fan (tra cui si cela un potenziale nuovo muppet), deve riunire il suo vecchio gruppo di amici, allestire in tempi record uno show e raccogliere con esso i fondi per riscattare il loro teatro da un cattivissimo speculatore edilizio.

Nel cast compaiono delle vere e proprie icone giovanili. Lo stesso protagonista, Jason Segel, è l’altissimo Marshall di How I met your mother (e di questa serie appare anche l’attore di Barney Stinson, Neil Patrick Harris). Ma il guest starring più gustoso è senza dubbio quello di Jack Black nella parte di se stesso.

Tutto il film ammicca ad un pubblico ancorato nostalgicamente agli anni 80 (irresistibile il robot casalingo) pur riuscendo ad intrattenere anche il pubblico più giovane con situazioni surreali e numeri musicali naïf in puro stile Disney. Ma ciò che forse diverte di più è il gioco metanarrativo col pubblico, che si esprime al meglio quando il gruppo di amici accorcia volutamente i tempi del racconto con l’artificio brillante del “viaggio sulla mappa”, o ammettendo l’uso di un pratico montaggio riassuntivo.

Un gioco sul cinema e nel cinema, quindi. Operato senza pesantezze, scandito da un ritmo perfetto e basato sulla totale e divertita complicità di grandi e piccini.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.