Home » Archivio della categoria » Cultura (Pagina 3)

La stagione di Prosa

La stagione di Prosa

I Teatri reggiani portano quest’anno sul palcoscenico i grandi del teatro e della letteratura

Ciaone belli: il Pd si ringalluzzisce ascoltando l’inno partigiano delle vecchie Feste dell’Unità

Ciaone belli: il Pd si ringalluzzisce ascoltando l’inno partigiano delle vecchie Feste dell’Unità

Sulle possibili frane del governo gialloverde, impazza in casa Pd il video-virale della bella francesina che strimpella il motivo (leit-motiv) partigiano per eccellenza. Tornato in auge grazie (o a causa) della serie tv “La Casa de Papel” ed alla simbolica maschera di Salvador Dalì, versione dadaista di quella di Guy Fawkes (Congiura delle Polveri)

Emergenza climatica

Emergenza climatica

L’Emilia Romagna delibera l’allarme ambientale perenne: verso una road map per ridurre drasticamente le emissioni

Osso per osso, Dante perdente

Osso per osso, Dante perdente

Le spoglie del Sommo Poeta restano a Ravenna anche nella ricorrenza dei 700 anni dalla morte dell’Alighieri (2021). La città del Giglio ne sconta ancora la cacciata

Zone d’ombra

Zone d’ombra

Commemorata la strage della stazione di Bologna del 2 agosto 1980: appello unitario per arrivare all’individuazione dei mandanti

Com’era Unita la mia festa: irresistibile ascesa e repentino declino delle feste Pd

Com’era Unita la mia festa: irresistibile ascesa e repentino declino delle feste Pd

Irresistibile ascesa, buon mantenimento spaziale, dignitoso galleggiamento ed infine parabola discendente delle kermesse politiche. Che, dalle nostre parti ma non solo, sono state simboleggiate soprattutto dai meeting prima Pci oggi Pd. Resiste solo l’ex renziana Villalunga ove però il partito è in pezzi (e l’amministrazione “civica”)

“Angeli e demoni”: Di Maio a Bibbiano l’8 agosto. La replica delle “Coop Bianche”

“Angeli e demoni”: Di Maio a Bibbiano l’8 agosto. La replica delle “Coop Bianche”

Il vicepremier e leader dei Cinquestelle Luigi Di Maio, dopo avere fatto sapere che l’8 agosto, un giovedì, sarà a Bibbiano con il ministro Bonafede per parlare con i familiari e non per fare un comizio, ha parlato in una intervista alla Gazzetta di Reggio ed a La Stampa della vicenda “Angeli e Demoni”. “Questi […]

Avviso agli umarell: iniziati i lavori di restyling del Villaggio Crostolo. A favore di tutta l’area nord

Avviso agli umarell: iniziati i lavori di restyling del Villaggio Crostolo. A favore di tutta l’area nord

Iniziati i lavori di restyling del Villaggio Crostolo che passerà da area artigianale storica a moderna area industriale per migliorare ancora tutta la zona nord della città

Paranormal Pop(i): esce il terzo libro della Cerca di Sé stessi dello scrittore reggiano Pier Francesco Grasselli

Paranormal Pop(i): esce il terzo libro della Cerca di Sé stessi dello scrittore reggiano Pier Francesco Grasselli

Come una folgore ad illuminare questa torrida estate, irrompe dai cieli dell’editoria e dall’empireo dello spirito a rischiarare le nostri menti ottenebrate dal caos e dalla frenesia ed i nostri cuori induriti dalla corsa alla materia, il secondo tomo dell’Opera Magna dello scrittore-ricercatore Pier Francesco Grasselli (già autore thedotcompany), “La Ricerca di Sé stessi”. Grasselli, viandante metafisico, benandante esoterico, viaggiatore nell’occulto, un tempo alfiere di una tavola ben imbandita e poco rotonda, quella del magna-magna dell’eros e del lusso, negli anni si è fatto Cavaliere arturiano (più che carolingio) ed è andato, fisicamente quanto metapsichicamente, a caccia del suo vero Io, che per estensione è il Tu universale ed il Noi celestiale. L’ex simbolo della balera perduta, signore incotrastato del vizio e della marachella, si è così trasformato nel Sacerdote celebrante nel Tempio della virtù, della rinuncia al visibile ed al risibile, teosofo e teologo, a contatto con gli ultimi grandi maestri del sovrasensibile e dell’aldilà, dell’ultraterreno e delle fedi. Gnosi e psyché, ethos ed epos, finalmente peripatetico nel senso originario dell’etimo. D’accordo, si dirà, avrà anche un po’ di tempo da spendere ma lui ha visto la luce e voi?

200 capolavori d’arte in arrivo in città: Wonderful Reggio! Dal 16 novembre all’8 marzo

200 capolavori d’arte in arrivo in città: Wonderful Reggio! Dal 16 novembre all’8 marzo

Dal 16 novembre all’8 marzo Palazzo Magnani e i Chiostri di San Pietro ospiteranno la mostra “What a wonderful world. La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura” (ovvero 200 capolavori provenienti da collezioni private e musei internazionali, evvai!)
Più di 2000 anni di storia dell’arte, dall’età romana al Medioevo fino ai giorni nostri: Albrecht Durer, Leonardo da Vinci, Giovan Battista Piranesi, William Morris, Koloman Moser, Maurits Cornelis Escher, Pablo Picasso, Henri Matisse, Giacomo Balla, Andy Warhol, Keith Haring, Peter Halley e Shirin Neshat (per citarne alcuni). E dal 24 ottobre, a mo’ di “ouverture” della mostra, ai Chiostri sarà possibile ammirare il “Ritratto di giovane donna” del Correggio, uno dei capolavori del Rinascimento (1520 circa), eccezionale prestito del Museo Ermitage di San Pietroburgo. Da vedere!