Home » Articoli scritti da Giulia Cherubini

Quel gran pezzo…culturale dell’Emilia

Quel gran pezzo…culturale dell’Emilia

Ottantacinque mostre, 70 performance teatrali, 160 concerti, 25 festival di arte e cultura, 170 rassegne e dibattiti. Sono questi i numeri di Emilia 2020, con oltre 500 appuntamenti nell’area di Destinazione Turistica Emilia per Parma Capitale italiana della Cultura 2020

Cocapitale: anche Reggio (e Piacenza) a fare da traino a Parma nell’anno che ci vede sul podio della cultura

Cocapitale: anche Reggio (e Piacenza) a fare da traino a Parma nell’anno che ci vede sul podio della cultura

Anche Reggio (oltre a Piacenza) sul podio della cultura nazionale occupata: ricchissimo cartellone, dove ce n’è per tutti i gusti, da qui al 2021. 115 comuni coinvolti, avete capito? Capre, studiate!

Tutti a tavola

Tutti a tavola

Cinque chef di fama indiscussa, oltre cento volontari, più di 700 persone da accogliere a tavola. I numeri della Grande Cena di Boorea

Il nostro Leonardo

Il nostro Leonardo

Mostra alla Panizzi sul contributo del fisico reggiano Giovanni Battista Venturi al mito leonardesco

Contaminazioni teatrali

Contaminazioni teatrali

La nuova stagione all’Orologio col Centro MaMiMò

Credem: buona la prima…donna pittrice

Credem: buona la prima…donna pittrice

Un evento memorabile: la prima opera di un’artista donna sarà esposta nella collezione di pittura antica della Banca Credem

Alla Fiera del West

Alla Fiera del West

Al centro fieristico di Reggio un week-end a tutto nitrito con cavalli e cavalieri. Il 9 ottobre prossimo, asta per le Fiere ma senza Terminal One

Cultura, e pur si move

Cultura, e pur si move

Presentata la nuova stagione (2019-2020) dello Spazio Gerra, importante contenitore cittadino di contenuti culturali popolari e contemporanei

200 capolavori d’arte in arrivo in città: Wonderful Reggio! Dal 16 novembre all’8 marzo

200 capolavori d’arte in arrivo in città: Wonderful Reggio! Dal 16 novembre all’8 marzo

Dal 16 novembre all’8 marzo Palazzo Magnani e i Chiostri di San Pietro ospiteranno la mostra “What a wonderful world. La lunga storia dell’Ornamento tra arte e natura” (ovvero 200 capolavori provenienti da collezioni private e musei internazionali, evvai!)
Più di 2000 anni di storia dell’arte, dall’età romana al Medioevo fino ai giorni nostri: Albrecht Durer, Leonardo da Vinci, Giovan Battista Piranesi, William Morris, Koloman Moser, Maurits Cornelis Escher, Pablo Picasso, Henri Matisse, Giacomo Balla, Andy Warhol, Keith Haring, Peter Halley e Shirin Neshat (per citarne alcuni). E dal 24 ottobre, a mo’ di “ouverture” della mostra, ai Chiostri sarà possibile ammirare il “Ritratto di giovane donna” del Correggio, uno dei capolavori del Rinascimento (1520 circa), eccezionale prestito del Museo Ermitage di San Pietroburgo. Da vedere!

Resistente anacronismo

Resistente anacronismo

Parafrasando Orson Welles, riecco il Festival della Resistenza a Casa Cervi. Su il sipario fino al 25 luglio

Pagina 1 di 512345