Terminal Meta: prove tecniche di ripartenza fieristica ma c’è il nodo della vendita dell’area

Filippo Curti, Maiko Rosati e Guido Prati

In questo weekend (7 – 8 aprile) torna alle Fiere di via Filangieri il tradizionale appuntamento con la Mostra scambio del Camer; e in luglio, invece, è in arrivo un minifestival musicale, organizzato da Medials Live, a cui prenderanno parte Caparezza (il 14 luglio con il Prisoner 709 tour, ore 21.30) e, con tutta probabilità, il vincitore dell’ultimo Sanremo Ermal Meta.

Con la conferma degli eventi ‘storici’ e il ritorno dei promotori del Lime Theatre, prende dunque forma il puzzle degli eventi in scaletta alle Fiere. Gli organizzatori del Camer Maiko Rosati e Filippo Curti hanno illustrato il programma della mostra scambio, che si presenta sulla scorta dei numeri dell’ultima edizione: 55mila metri quadrati di esposizione, oltre 1.600 espositori, più di 35mila visitatori.

In occasione della presentazione dell’evento, sono emersi anche alcuni elementi di interesse sul futuro della zona Fiera, attualmente gestita in affitto per un anno dalla società Terminal One. Il presidente della società Guido Prati auspica che l’area venga messa all’asta dal Tribunale in tempi ragionevoli; la data migliore sarebbe entro agosto. La modalità della gara è ancora da definire, ma Prati ha detto di aspettarsi una gara al rialzo con una base d’asta contenuta rispetto alla valutazione di 40 milioni che era stata stimata per tutto il compendio. Perché queste richieste? Prati e Terminal One vogliono che venga definita in tempi brevi la proprietà degli immobili, per avere la possibilità di programmare gli investimenti e gli eventi sfruttando il calendario in tutte le date possibili. Una programmazione che sarebbe impossibile nell’attuale regime di affitto annuale in cui si trova Terminal One.

Voci di corridoio sussurrano inoltre che Terminal One non parteciperebbe da sola all’asta: ci sarebbe un altro non meglio precisato soggetto che avrebbe bussato alle porte del Tribunale (la struttura è in attesa di una vendita giudiziaria) per chiedere informazioni.

Tornando al Camer, come ogni anno il collezionista e amante del motorismo storico avrà la possibilità di trovare moto, auto, cicli, accessori e ricambi d’epoca, nell’ambito di una proposta di grande livello: dal settore motociclistico a quello automobilistico, con la possibilità di reperire ricambi, libri, manuali e decalcomanie con la presenza dei massimi specialisti del settore, inoltre grande offerta di modellismo, in più gli oggetti di complemento: valigeria, caschi, targhe, gadget e tantissimo altro. In esposizione: automobili, motociclette, ciclomotori, motori a rullo, trattori, insomma tutto quello che viaggia sulle ruote storiche.

Torna anche il Punto Incontro: quest’anno si parlerà di Motor Valley Italiana, tra passato e futuro. In mostra i più straordinari modelli delle marche storiche dell’Emilia, dalla prima auto prodotta da Enzo Ferrari (la leggendaria, e unica, Avio 815), fino ad arrivare a Bugatti, Lamborghini, Maserati, De Tomaso, Pagani e Dallara. E ad una straordinaria Ferrari F40.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS