HomeAttualitàStop! Anche Reggio Emilia simil “zona rossa” come altre 13 province tra cui altre 4 in regione

Stop! Anche Reggio Emilia simil “zona rossa” come altre 13 province tra cui altre 4 in regione

Restiamo sempre “zona rossa”…

“Vincolo di evitare ogni spostamento” nell’intera Lombardia e in 14 province di Veneto, Emilia-Romagna, Piemonte, Marche. Giuseppe Conte firma un decreto del presidente del Consiglio che limita le possibilità di movimento nelle zone più colpite dal contagio del coronavirus. Non è un “divieto assoluto”, spiega, “non si ferma tutto”, non si bloccano treni e aerei: sarà possibile muoversi per comprovate esigenze lavorative o per emergenze e motivi di salute. Ma la polizia potrà fermare i cittadini e chiedere loro perché si stiano spostando.

In Emilia-Romagna la zona con regole più rigorose riguarda le province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini. Fino al 3 aprile – per fare solo due esempi – saranno limitati i movimenti, salva la possibilità di rientrare a casa propria, e i bar e i ristoranti dovranno chiudere alle 18 e per il resto della giornata garantire distanze di almeno un metro. Chi ha 37,5 di febbre è invitato a restare a casa, chi è in quarantena ha il divieto assoluto di uscire.

Ma cosa significa in concreto? Chiuse scuole e università, così come stop ad ogni manifestazione pubblica sportiva, culturale, religiosa. Chiusi pub, teatri, cinema, discoteche, sale gioco, istituzioni culturali e centri di ritrovo per anziani, piscine, palestre e centri commerciali (ma solo nei week-end.

Aperti bar e ristoranti dalle 6 alle 18. Ma distanza di sicurezza almeno di un metro tra le persone.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.