HomeAttualitàStipendi, Bologna sale nelle buste paga: ottava in Italia

Stipendi, Bologna sale nelle buste paga: ottava in Italia

Gli stipendi dei lavoratori bolognesi nel settore privato sono tra i più alti in Italia, anzi crescono dal 2015 al 2016 di quasi 500 euro portando Bologna dal nono all’ottavo posto nella graduatoria retributiva realizzata su 110 province. Ma buste paga “pesanti” si trovano lungo tutta la via Emilia: ben sei province dell’Emilia Romagna si piazzano nei primi quindici posti. E’ la fotografia scattata dal Geography Index, la classifica delle retribuzioni annue lorde percepite, in media, dai lavoratori privati nelle diverse province. Un report che si basa sulle rilevazioni effettuate dal sito www.jobpricing.it nel corso del 2014, 2015 e 2016 con l’obiettivo di fornire indicazioni su quali sono i territori dove un lavoratore può cogliere opportunità di crescita retributiva.

Quanto guadagna chi lavora sotto le Torri? In media 30.924 euro annui (erano 30.436 euro nel 2015), più della media regionale di 30.240 euro. Nella classifica delle regioni del Nord, l’Emilia-Romagna è terza dopo Lombardia e Trentino Alto Adige, mentre subito dopo viene la Valle d’Aosta. Ma l’Emilia-Romagna è anche tra le sei regioni che smentiscono la tendenza per cui il capoluogo ha le retribuzioni migliori: Parma, Ravenna e Reggio Emilia precedono Bologna.

Parma è tra le province in cui si guadagna di più, anche se rispetto al 2015 scende dal quarto al quinto posto con una media di 31.311 euro. Segue Ravenna, che invece avanza dal settimo al sesto posto (31.005 euro). Subito dopo c’è Reggio Emilia, che scivola dalla quinta alla settima posizione: la retribuzione annua lorda dei regioni nel 2016 è di 30.947 euro. Poi Bologna e, distanziata di cinque posizioni, Modena che rimane salda al tredicesimo posto dal 2015 al 2016  (30.067 euro); infine Piacenza, al quindicesimo posto (meno uno; 29.831). Tra le province che scendono di più rispetto al 2015 c’è Forlì-Cesena (insieme a Matera): la provincia romagnola perde 14 posizioni passando dal 28esimo posto al 42esimo con una retribuzione media annua nel 2016 di 28.011 euro. Fanalini di coda in Emilia-Romagna rimangono (anzi peggiorano di qualche posizione) Ferrara (27.787euro, 46esimo posto) e Rimini (27.709 euro, 48esimo posto).

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.