HomeAttualitàSequestrarono anziana per rapina, incastrati dal dna

Sequestrarono anziana per rapina, incastrati dal dna

Due modenesi ed uno scandianese sono stati arrestati dai carabinieri  per aver commesso una rapina ai danni di un’ottantenne il 17 ottobre scorso. La donna era stata legata ed imbavagliata con del nastro adesivo nella sua abitazione di Rubiera dai malviventi, che le avevano sottratto 400 euro e diversi oggetti d’oro.

Il Gip del Tribunale di Reggio Emilia, il sostituto procuratore Isabella Chiesi, ha emesso un provvedimento di custodia cautelare nei confronti di Michele Cozza, 26enne di Formigine (MO), Samer Chakir, 21enne di Sassuolo e Michele Mastromauro, 56 anni residente a Scandiano, considerato capo della banda e regista del colpo.

Secondo la ricostruzione emersa dalle indagini, Mastromauro e Chakir si sarebbero introdotti nell’abitazione dell’anziana attraverso la legnaia, mentre Cozza avrebbe atteso in auto facendo da palo.I tre malviventi sono stati identificati grazie alla descrizione fornita dalla donna e dalle analisi del dna effettuate su un paio di guanti in lattice e del nastro adesivo sequestrati nell’abitazione della vittima. il sostituto procuratore Valentina Salvi ha quindi richiesto ottenuto dal gip l’ordinanza di custodia cautelare eseguita dai carabinieri.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.