HomeAttualitàSardine “spiazzate”: costrette allo smartpartying

Sardine “spiazzate”: costrette allo smartpartying

Sardine “spiazzate” o meglio costrette, contro la loro stessa natura, all’agorafobia. Avrebbero dovuto festeggiare un anno dalla loro irresistibile ascesa nel gradimento “popolare” contro l’inesorabile avanzamento “populista” di Salvini & Co. ma l’ordinanza “arancione” del sindaco di Bologna Virginio Merola che vieta qualsiasi tipo di manifestazione nelle piazze appunto, li ha lasciati a bocca asciutta. E soprattutto a piazza deserta. Festeggeranno dunque in altro modo, magari da remoto come ormai usano fare coloro che tengono maggiormente alla sicurezza: una sorta di smartpartying.

In arrivo per l’Emilia Romagna un’ordinanza di ulteriori restringimenti firmata dal governatore Stefano Bonaccini. Con la speranza, in base ai numeri dell’epidemia, che il Governo non ci faccia cambiare colore…

Nessun commento

lascia un commento