Preferenze reggiane: sul podio Mammi, la Soncini e Costa. Il centrosinistra trionfa col 55%…

Numeri: il centrosinistra stravince nella provincia di Reggio in queste regionali attestandosi sul 55,14% di preferenze contro le 39,30 del centrodestra. Facendo un raffronto con le elezioni del 23 novembre del 2014, allora la percentuale era simile, ovvero il 55,77%. Allora però i voti per la coalizione di centrosinistra, a causa della bassa affluenza, erano stati solo 76mila e 431, contro i 148mila di oggi.

Passando ai partiti il Pd sfiora il 40% delle preferenze con quasi 100mila voti, segue la lista Bonaccini presidente con il 5,84%, Emilia Romagna Coraggiosa con il 3,91%, Europa Verde con il 2%, +Europa-Psi-Pri con l’1,41% e Volt con lo 0,30%.

Nel centrodestra la Lega sfiora il 30%, mentre Fdi prende il 6,73%, Forza Italia il 2,06%, la lista civica Borgonzoni presidente l’1,53% e il Popolo della Famiglia Cambiamo lo 0,45%.

Il candidato del M5S, Simone Benini, si attesta al 4,08%, mentre il suo partito prende il 5,21% a testimonianza del voto disgiunto effettuato dai Cinque stelle. Laura Bergamini, candidata del Partito comunista arriva allo 0,73%, Stefano Lugli dell’Altra Emilia Romagna allo 0,35%, Domenico Battaglia, Movimento 3 V (Vaccini vogliamo la verità) allo 0,24% e Marta Collot di Potere Operaio allo 0,16%.

Preferenze: nella circoscrizione di Reggio Emilia (dati relativi a 465 sezioni su 477) il re delle preferenze è Alessio Mammi , Pd, già sindaco di Scandiano, che consegue uno strepitoso successo personale con 14 mila 688 preferenze. Seguono Ottavia Soncini che torna in consiglio regionale grazie a 9 mila 353 preferenze, il segretario provinciale del Pd Andrea Costa che ottiene 7 mila 530 preferenze, la consigliera uscente Roberta Mori con 5 mila 644 preferenze. Sempre nel Pd, più arretrati la direttrice di palazzo Magnani Federica Franceschini (1.643 preferenze) e Fabrizio Benati con 1.481.

Nella Lega successo per la consigliera di San Martino in Rio Maura Catellani, che da outsider si ritrova prima con 3 mila 71 preferenze. Dietro di iei il consigliere regionale uscente (e capolista) Gabriele Delmonte con 3 mila 506 (comunque un’ottima affermazione personale), e sopra le 3 mila preferenze anche la candidata indipendente Cinzia Rubertelli, consigliera comunale di Alleanza Civica a Reggio. Riccardo Rovesti 1.241, Matteo Melato 1.179, Carmela De Vito 286.

Nella lista Bonaccini Presidente, Stefania Bondavalli fa il pieno con 2.903 voti personali. Seguono Matteo Manfredini con 1.278, l’ imprenditore Carlo Fagioli in quota Italia Viva con 912. Arretrati Daniela Gozzi (anche lei Italia Viva) con 287 voti personali, Danilo Squitieri 169 e Daniela D’Eredità 64.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS