Pesca miracolosa: 6mila sardine affollano piazza Prampolini, deserti gli altri appelli diversamente-sardine

Almeno 6mila “sardine” reggiane hanno affollato piazza Prampolini (secondo i dati della Questura reggiana) nel tardo pomeriggio di sabato 23 novembre, evoluzione locale del movimento spontaneo nato l’altra settimana a Bologna in occasione dello sbarco di Salvini al Paladozza.

Nonostante un tempo non troppo favorevole, la piazza tra il Comune e la Cattedrale era gremita di giovani e famiglia senza bandiere di partito ma solo con diversi manifesti riportanti il disegno del gustoso pesce azzurro. Nessun inno solo quello italiano.

Un successo dunque anche perché erano attese sì e no circa 3mila persone ed invece si è presentato il doppio di gente. “Che roba…mi viene da piangere” (dalla gioia o commozione, ndr) il commento dell’assessore alla Cultura Annalisa Rabitti da subito sostenitrice del sardinismo anti-salvinismo lanciato dal grafico Stefano Salsi a livello locale.

“Ancora una volta Reggio Emilia ha scelto da che parte stare”, il commento del sindaco Luca Vecchi.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

One Response to Pesca miracolosa: 6mila sardine affollano piazza Prampolini, deserti gli altri appelli diversamente-sardine

  1. Avatar
    ObellaMao 23 Novembre 2019 at 20:19

    Vuoi che i dipendenti di Comune, Provincia, Regione, enti vari, non vadano in piazza a proteggere i loro posti di lavoro?