HomeAttualitàPentastellati alle grandi manovre: i 5stelle “blindano” alcuni nomi tra cui il diplomatico Marco Montanari

Pentastellati alle grandi manovre: i 5stelle “blindano” alcuni nomi tra cui il diplomatico Marco Montanari

Il Movimento Cinque Stelle si prepara alle parlamentarie (in gennaio): i cittadini che vorranno votare il proprio candidato preferito per farlo inserire nelle liste delle prossime elezioni politiche, lo potranno fare iscrivendosi alla piattaforma dei grillini ‘Rousseau’.

Per ora sono cinque i nomi reggiani certi di partecipare alla corsa per la candidatura. Si tratta della deputata uscente Maria Edera Spadoni, uno dei Cinque Stelle più visibili anche dal punto di vista mediatico in Emilia Romagna; sempre per la Camera si prepara a correre Davide Zanichelli, già consigliere comunale di Guastalla; e chiude il trio di nomi certi Chiara Pedrazzoli, attivista da tempo del Movimento e figlia di Gioacchino, figura storica dell’ambientalismo reggiano.

Nome a sorpresa e di livello per il Senato: oltre al militante di lunga data Fabrizio Todaro, i Cinque Stelle schierano Marco Montanari, un reggiano che ha costruito una carriera diplomatica di tutto rispetto. E’ osservatore per l’Ocse e l’Unione europea, consulente della Farnesina, capo delegazione di missioni in Georgia, in Afghanistan e attualmente consigliere politico della missione Ue in Niger per il contrasto all’immigrazione clandestina.

“Insieme, lotteremo, vinceremo e ricostruiremo il nostro benessere – ha scritto Montanari sulla sua pagina facebook – seguendo le indicazioni chiarissime della nostra Costituzione. Le daremo finalmente piena applicazione e ripristineremo lo Statuto dei Lavoratori: così costruiremo un’Italia libera e forte, così saremo, di nuovo, una delle principali potenze industriali e tecnologiche. In questa Italia, ognuno avrà diritto a un posto di lavoro dignitoso e ben retribuito”. “Ognuno – afferma Montanari – avrà diritto alla cura della propria salute, e ogni famiglia alla migliore educazione per i propri figli. Il nostro tenore di vita non è negoziabile. La nostra Costituzione indica chiaramente come lo sviluppo economico e della libera impresa vanno di pari passo con la tutela dei diritti sociali, dell’ambiente e della cultura. Questa è la via da seguire, come indicato negli stessi programmi del Movimento 5 Stelle”.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.