Parma, dal governo 14 milioni per i danni dell’alluvione

A meno di un mese dall’alluvione che ha colpito Parma provocando almeno 100 milioni di danni iniziano ad arrivare risorse economiche a favore delle persone e delle strutture colpite.

Il governo ha stanziato 14 milioni di euro per le province di Parma e Piacenza. “Il Consiglio dei Ministri – spiega una nota della Regione Emilia-Romagnaha deliberato lo stato d’emergenza ed ha assegnato alla Regione le risorse per gli interventi urgenti e per la prima assistenza alla popolazione. Con apposita ordinanza, firmata dal prefetto Gabrielli, verrà individuato nei prossimi giorni un commissario che avrà 30 giorni di tempo per redigere il piano degli interventi da finanziare, d’intesa con gli enti locali. Il piano necessiterà quindi del via libera del dipartimento nazionale di Protezione civile per procedere all’apertura dei cantieri”.

REGIONE
Nel frattempo, altre risorse arriveranno direttamente dalla Regione, la cui commissione bilancio ha dato l’ok al progetto di legge che prevede un finanziamento straordinario di cinque milioni di euro, da dividere tra le province di Parma, Piacenza, Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena, Ferrara e Rimini. Il provvedimento approderà in assemblea legislativa il prossimo 11 novembre per l’approvazione.

MONTEPARMA
A ciò si aggiunge la Fondazione MonteParma, che ha messo a disposizione un contributo di 100mila euro per le famiglie colpite dall’alluvione. La cifra è stata girata al Comune che ha predisposto un apposito bando che sarà attivo dal 17 novembre. Per presentare le domande c’è tempo fino al 17 dicembre. I contributi saranno erogati ai soggetti con un Isee non superiore ai 30mila euro, e la misura riguarda coloro che hanno lasciato l’abitazione di residenza a seguito di un’ordinanza di sgombero per motivi di inagibilità dell’alloggio; sostenuto spese per l’utilizzo di acqua/luce/servizio di spurgo fogna relativamente agli immobili colpiti dall’alluvione; sostenuto spese per la perdita o danneggiamento del veicolo utilizzato abitualmente per recarsi al lavoro e non avere stipulato polizza assicurativa a copertura del danneggiamento e per chi ha sostenuto spese per l’acquisto o riparazione dei beni mobili danneggiati.

Le domande di riconoscimento dell’agevolazione devono essere compilate utilizzando l’apposito modulo in distribuzione al polo sociale di Montanara di via Carmignani o al Duc oppure scaricabile dal portale internet del Comune di Parma all’indirizzo. Le domande complete devono essere presentate mediante consegna diretta presso gli sportelli del Polo Montanara in via Carmignani.

FONDO MUNUS
Infine, i privati cittadini che vogliono e possono fare donazioni hanno a disposizione il fondo attivati nelle scorse settimane dal Comune: Munus Fondo Alluvione – IT 81C 06230 12700 000037056507. Il comitato di Garanzia è composto da Caritas Diocesana, Consorzio di Solidarietà Sociale, Forum Solidarietà, Comune, Provincia, Coordinamento Associazioni di Protezione Civile.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS