Ospedale dedicato: dopo Guastalla anche Scandiano diventa nosocomio Covid ma solo per i casi meno gravi

Dopo Guastalla anche Scandiano diventa ospedale Covid. Lo annuncia la direzione dell’Azienda Usl in una nota in cui scrive che “a seguito dell’evolversi del quadro epidemiologico nella nostra provincia e dell’incremento dei casi di ospedalizzazione di pazienti affetti da coronavirus, nell’ambito del piano di temporanea rimodulazione della rete ospedaliera legata all’emergenza in atto, l’ospedale Magati di Scandiano viene dichiarato Ospedale COVID, mettendo a disposizione sezioni di degenza per accogliere e assistere pazienti”.

L’Ospedale di Scandiano accoglierà casi prevalentemente a bassa intensità clinico-assistenziale, trasferiti dall’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia, per consentire all’ospedale reggiano di concentrare le risorse sui pazienti più acuti e complessi.

Il trasferimento dei pazienti da Reggio a Scandiano inizierà da oggi con una sezione dedicata di 24 posti letto, con l’obiettivo di una progressiva estensione della dotazione di letti dedicati, ove si rendesse necessario in relazione al contesto epidemiologico.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *