Nasce a Reggio un’alleanza contro le mafie

Nasce a Reggio l’Alleanza reggiana per una società senza mafie che vede la partecipazione di istituzioni, categorie sociali ed economiche, sindacati, ordini professionali, associazioni di cittadini, realtà giovanili e del mondo cattolica. Il patto prevede 4 obiettivi che saranno presentati nel corso della Tavola rotonda “Le comunità territoriali che fermano le mafie” prevista sabato alle ore 9.30 alla Camera di Commercio di Reggio Emilia, alla quale interverranno diverse personalità impegnate nel tutelare una cultura della legalità e nel promuovere il bene comune

Il culmine della mattinata sarà la firma del patto da parte delle 33 realtà coinvolte e unite nel promuovere a vari livelli azioni mirate a contrastare le infiltrazione mafiose nel territorio. Un numero orientato a crescere, viene sottolineato in una nota, considerate le richieste di adesione che continuano ad arrivare da quando è stato avviato il tavolo di lavoro, a seguito della Festa Nazionale 1° marzo 2010 tenutasi a Reggio Emilia contro la ‘ndrangheta e le massonerie deviate.
L’idea dell’Alleanza, infatti, fu lanciata in quell’occasione da Vincenzo Linarello, presidente del Consorzio Goel.

Il programma della giornata di sabato 5 proseguirà nel pomeriggio con un evento giovani “Im-patto a Reggio Emilia”: appuntamento alle ore 17 in via Emilia S. Pietro 29 per il corteo, guidato dall’orchestra percussionistica dei Bandao, che sfocerà in piazza Martiri 7 Luglio dove a partire dalle 17.30 si susseguiranno musica, video e testimonianze, tra cui quella attesa di Monsignor Giancarlo Bregantini, presidente Commissione Cei per i problemi sociali e del lavoro, da anni impegnato nell’opposizione al fenomeno mafioso e nell’avvio di processi di cambiamento positivo nel tessuto sociale.
I giovani inoltre allestiranno in piazza una mostra interattiva e consegneranno un segno a quanti parteciperanno, simbolo dell’impegno che ogni cittadino può assumere nel diffondere la cultura della legalità.

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS