HomeAttualitàSegni di vita dal mercato interno: finalmente “tira” anche l’import con un +7,2%

Segni di vita dal mercato interno: finalmente “tira” anche l’import con un +7,2%

Donatella Prampolini con Matteo Salvini

L’Indagine congiunturale trimestrale di Unindustria Reggio Emilia (luglio-settembre 2017), registra indicatori tutti in terreno positivo (+8,1% della produzione industriale nel confronto su base annua).
L’andamento delle vendite (+7,2%) conferma il peso del fatturato estero (+8,4%), ma rispetto a rilevazioni precedenti, un notevole impulso viene dato anche dal mercato interno (+7,1%).
Coerenti con tale dinamica anche le indicazioni provenienti dagli ordinativi acquisiti (+7,1%), con un +7,6% per gli ordini esteri.
L’occupazione riflette, timidamente, l’andamento positivo della congiuntura economica con un aumento tendenziale del numero di occupati dello 0,9%, rispetto al terzo trimestre del 2016.

2016

2017

IV trim.

I trim.

II trim.

III trim.

Produzione industriale

1,5

2,5

7,1

8,1

Fatturato

6,6

5,2

8,5

7,2

Fatturato interno

3,3

-0,6

6,9

7,1

Fatturato estero

8,7

6,9

10,6

8,4

Occupazione

1,1

1,2

2,2

0,9

Ordini complessivi

3,1

16,3

10,8

7,1

Ordini esteri

2,2

17,7

12

7,6

Le attese per il trimestre successivo sono di consolidamento dei buoni risultati raggiunti su tutti i fronti: produttivo, commerciale (Italia ed estero) ed occupazionale.
Migliora il clima di fiducia degli imprenditori manifatturieri che si prevede sosterrà investimenti e consumi.
Il 37,4% degli intervistati prevede un aumento degli attuali livelli produttivi, a fronte di un 44,9% che ritiene di mantenerli stazionari, mentre coloro che si aspettano un peggioramento sono solo il 17,7%.
Le previsioni delle aziende, riguardo alla tendenza delle vendite per i prossimi mesi, mostrano un saldo positivo nelle risposte del campione: il 37,2% degli intervistati si attende di incrementarne i volumi, il 49,8% non prevede variazioni, mentre il rimanente 13% ipotizza contrazioni.
Analoga l’evoluzione attesa degli ordini esteri
Anche sul fronte occupazione il 77,9% degli intervistati ritiene che terrà stabili i livelli occupazionali, mentre il 12,4% prevede di assumere.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.