HomeAttualitàL’Informazione è morta, viva Prima Pagina

L’Informazione è morta, viva Prima Pagina

L’Informazione è morta. Viva Prima Pagina. Da una costola dell’ex quotidiano che ha chiuso i battenti alcune settimane fa, nasce un nuovo giornale che va idealmente a coprire il vuoto lasciato dal predecessore. Per volontà di un manipolo di coraggiosi colleghi che hanno deciso di non abbandonare l’esperienza, terminata per le note vicende legate alla durezza del mercato e al repentino taglio dei contributi pubblici, e non disperdere un piccolo ma importante patrimonio di lettori, arriva nelle edicole reggiane un nuovo quotidiano. Si chiama appunto “Prima pagina”, diretto da Corrado Guerra, che annuncia libertà d’opinione e freschezza di linguaggio.

Dei giovani, promettenti giornalisti che diedero vita all’Informazione, alcuni sono rimasti, altri hanno trovato, o lo stanno facendo, altre strade. Non ci associammo allora al coro funebre di chi, prematuramente, scrisse il necrologio del quotidiano condendolo di solidarietà pelosa. Ci teniamo invece oggi, nell’occasione più felice del battesimo, a fare ai colleghi il nostro più sincero in bocca al lupo sapendo di non essere in tanti ad annunciare con soddisfazione una nascita. E di essere nel novero dei pochi che, dalle nostre parti, tengono davvero a cuore la pluralità delle voci e il destino di amici e colleghi.

Ultimi commenti

  • Il miglior modo di dare sostegno vero ai quei coraggiosi giornalisti è quello di comprare il giornale – l’ho fatto stamattina presto e lo rifarò tutti i giorni

  • fatto