HomeAttualitàL’Anas “sfratta” i sinti: previsto nel progetto di realizzazione della Tangenziale Nord…

L’Anas “sfratta” i sinti: previsto nel progetto di realizzazione della Tangenziale Nord…

Il termometro della fede: anche il Vescovo Massimo Camisasca si sottopone alla misurazione della febbre prima di entrare in chiesa…

Nell’ambito della realizzazione del completamento della Tangenziale Nord – tratto San Prospero Strinati-Corte Tegge – da parte di Anas, si rende necessaria la riorganizzazione dell’area di sosta per famiglie sinti di via Ancini e la realizzazione di una nuova viabilità di quartiere.

Il progetto, approvato dalla giunta comunale nella forma definitiva ed esecutiva, prevede sia una riqualificazione dell’area, con un maggiore distanziamento fra i singoli insediamenti famigliari, la sistemazione dei selciati e dei sottoservizi e l’inserimento di verde, sia una nuova viabilità di accesso all’area utile al quartiere e ai residenti dell’area stessa.

Contestualmente, viene convocata la Conferenza di Servizi per l’esame degli atti e il completamento del procedimento nei prossimi mesi.

L’intervento, che rientra fra le opere collaterali alla realizzazione del tratto di Tangenziale Nord, prevede un investimento complessivo di Anas e Comune di 650.000 euro.

Il progetto si inserisce quindi nel più ampio quadro di opere di realizzazione della Tangenziale realizzata da Anas, che ha concluso la prima fase di gara per l’assegnazione dei lavori (presentate alcune decine di offerte). Seguirà, prevedibilmente entro l’estate, l’aggiudicazione dei lavori.

 

Ultimo commento

  • Avatar

    Domanda non retorica: questi sinti di Reggio lavorano o vivono di sussidi?