HomeAttualitàGiallo di Natale

Giallo di Natale

La Signora Emilia Romagna torna in giallo dalla prossima mezzanotte, attenuando così, legato all’indice di contagio che si abbassa, la gradazione del colore. Come peraltro il grosso delle altre regioni italiane; ma il pacco dono sotto l’Albero, visto il combinato dell’area tonale appunto col dpcm di Natale, già scattato, non sarà certo all’insegna del “tana liberi tutti”, anzi.

Detto del fatto che tornano ad allargarsi le maglie delle libertà personali, con possibilità di spostamenti anche tra comuni ma col coprifuoco che resta dalle 22 alle 5, detto che bar e ristorazione tornano ad un’attività semi-regolare almeno fino alle 18, con asporto fino alle 22, che i negozi possono restare aperti fino alle 21, detto che gli studenti delle superiori si devono ancora sorbire la didattica a distanza al 100% fino al 7 gennaio almeno, i negozi dei centri commerciali (tranne le dovute eccezioni) sono chiusi i festivi ed i prefestivi così come restano chiuse palestre e piscine, musei e teatri e impianti sciistici.

Per quanto riguarda poi le feste strettamente intese, ci sarà un ulteriore giro di vite per placare sul nascere l’eventuale entusiasmo natalizio: dal 21 dicembre al 6 gennaio divieto di spostarsi tra regioni di qualsiasi colore esse siano, Natale, S.Stefano e Capodanno divieto di spostarsi anche tra comuni, coprifuoco prolungato fino alle 7 la mattina del I gennaio. E chi abbia la voglia o la fortuna di soggiornare in albergo, è prevista la ristorazione ma solo in camera. Insomma mai come quello 2020 sarà letteralmente un Natale con i tuoi. Forse nemmeno tutti

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.