HomeAttualitàLa rivincita dei e delle 50enni: dal 10 maggio si può fare. Cosa? La prenotazione per il vaccino, alè

La rivincita dei e delle 50enni: dal 10 maggio si può fare. Cosa? La prenotazione per il vaccino, alè

Da lunedì 10 maggio si aprono le agende per gli appuntamenti, con data, luogo e ora del vaccino fissati, per tutti i cittadini che hanno tra i 55 e i 59 anni (nati dal 1962 al 1966). Questa fascia di età nella nostra provincia conta circa 40.000 persone, di cui 30.000 non ancora vaccinate.

Al momento della prenotazione del vaccino, il cittadino deve comunicare i dati anagrafici – nome, cognome, data e comune di nascita o, in alternativa, il codice fiscale e un numero di cellulare di riferimento. Dopo la prenotazione, per cui non è necessaria la ricetta medica, il cittadino riceve un primo sms con data, luogo e orario dell’appuntamento per la somministrazione della prima dose, a cui bisogna presentarsi con un documento di identità in corso di validità. In seguito, il cittadino riceve un secondo sms che contiene un link che indirizza a diversi documenti: una nota informativa da leggere, il consenso, che andrà firmato al momento della vaccinazione e la scheda anamnestica, che contiene una serie di informazioni circa lo stato di salute generale dell’individuo, che può essere compilata direttamente dal cellulare. Una volta compilata la scheda dal cellulare si riceve, all’indirizzo di posta elettronica comunicato al momento della compilazione, un file pdf da stampare e portare al primo appuntamento.

Dopo la somministrazione della prima dose, circa due settimane prima della data prevista per la seconda dose, il cittadino riceve un terzo sms con appuntamento, data, luogo e orario, per la somministrazione della seconda dose del vaccino. A seguire il cittadino riceve un quarto sms con un link che indirizza ad un questionario che contiene delle domande, a cui si può rispondere direttamente dal cellulare, riguardanti eventuali sintomi o problemi di salute insorti dopo la prima vaccinazione.

Anche in questo caso, compilando il questionario dal cellulare si riceverà un file pdf all’indirizzo di posta elettronica comunicato al momento della compilazione, da stampare e portare al secondo appuntamento. Le persone che hanno compilato i moduli via cellulare e non possono stamparli a casa, potranno chiederne la stampa all’ambulatorio vaccinale, al momento dell’accesso.

E’ possibile ritirare la documentazione in formato cartaceo agli Uffici Relazione con il Pubblico presenti in ogni distretto della provincia, oppure scaricarli dalla home page del sito internet.

Come e dove prenotare:

· nuovo numero telefonico dedicato: 0522 338799, dal lunedì al sabato dalle 7.45 alle 18.00,

· agli sportelli CUP,

· nelle farmacie e parafarmacie abilitate alla prenotazione,

· alle segreterie dei medici di medicina generale abilitate alla prenotazione,

· online attraverso:

o il Fascicolo Sanitario Elettronico

o l’App ER Salute

o Il CupWeb (www.cupweb.it)

Da giovedì 13 maggio sarà la volta dei 50-54enni (nati dal 1967 al 1971), che potranno prenotarsi dal loro medico di famiglia. Questa fascia di età nella nostra provincia conta circa 42.000 persone, di cui 34.000 non ancora vaccinate. Invitiamo i cittadini che rientrano in questa fascia di età a NON telefonare prima della data a loro riservata, per non intasare i centralini e non sovraccaricare gli studi dei medici di medicina generale, impegnati in attività assistenziale.

Inoltre, prosegue e volge al completamento, la vaccinazione dei cittadini che rientrano nelle categorie prioritarie precedenti, come quelli che rientrano nelle fasce di età 60-64, 65-69 e over 70, dei caregiver, coloro che si prendono cura di una persona non autosufficiente, del personale scolastico, delle forze dell’ordine, dei conviventi dei vulnerabili con immunocompromissione, dei vulnerabili stessi e dei fragili.

Nessun commento

Siamo spiacenti, il modulo di commento è chiuso in questo momento.