La Guardia di Finanza in Municipio per un’inchiesta sulla gestione degli appalti: 15 indagati

La Procura della Repubblica ha aperto un’indagine su affidamenti di lavori e di servizi del Comune di Reggio Emilia, che coinvolge l’ente e diverse società partecipate. L’indagine riguarda anche la gestione del riscaldamento e la manutenzione impianti, oltre che la nomina del direttore dell’Azienda servizi alla persona.

Questa mattina la Guardia di Finanza è entrata negli uffici del Comune per perquisizioni e raccolta di documenti. Perquisizioni anche in alcuni studi legali.

Una nota delle Fiamme gialle parla di “rilevanti appalti del Comune di Reggio Emilia”: “Le prime ricostruzioni investigative hanno fatto emergere qualificati indizi di irregolarità nelle procedure di affidamento dei lavori o dei servizi afferenti: la nomina del direttore dell’Azienda pubblica di servizi alla persona; l’affidamento dei servizi legali ed assicurativi del Comune; la gestione dell’asilo nido “Maramotti”; la rimozione di veicoli e ripristino sicurezza stradale; la gestione di riscaldamento e manutenzioni impianti edifici comunali; la gestione di aree di sosta comunali e trasporto scolastico”.

I reati per cui si procede sono: turbata libertà degli incanti, falsità ideologica del pubblico ufficiale, rivelazione di segreto d’ufficio, abuso d’ufficio e corruzione. 

Share This Post

GoogleRedditBloggerRSS